Centri sociali scatenati contro Salvini: occupano una basilica a Roma

I disordini che si attendevano domani da parte degli attivisti di #maiconSalvini sono invece cominciati oggi. Un gruppo di militanti dei movimenti di lotta per la casa sono entrati per una ‘occupazione’ simbolica nella Basilica di piazza del Popolo, per protestare contro la manifestazione di Matteo Salvini. Nella loro protesta i manifestanti avevano uno striscione ‘Mai con Salvini’. Gli attivisti sono stati portati via dalla guardia di Finanza che ne ha trascinati alcuni fuori alla chiesa. Uno è salito anche sul tetto della chiesa. Erano una trentina, ed è stato loro impedito di raggiungere in corteo Piazza del Popolo ma sono stati controllati e allontanati. I manifestanti hanno riferito che una donna è stata ferita e portata via con una ambulanza. “La donna – sostengono – è stata ferita durante lo sgombero della chiesa. Le forze dell’ordine hanno fermato alcune persone”. Gli attivisti, tutti riconducibili all’area dell’antagonismo romano, hanno ribadito l’appuntamento per domani alle 17  a piazzale Flaminio per impedire “materialmente” il comizio di Salvini.

E Salvini canta “Roma nun fa la stupida”

In attesa della mobilitazione di domani Matteo Salvini a Radio Cusano Campus si cimenta col dialetto romanesco “Roma nun fa la stupida domani, damme ‘na mano a mannà Renzi e Marino a casa”. E poi aggiunge: “Adoro Venditti, spesso canto Roma Capoccia”. Salvini si è augurato un’invasione “pacifica” in piazza che – ha aggiunto – lasceremo più pulita di come l’avremo trovata”.