F35, alla Camera sì al dimezzamento del budget: approvate le mozioni di Pd e FI

Sì dell’Aula della Camera alle mozioni della maggioranza e di Forza Italia sulla partecipazione al programma F35, che così sarà dimezzato. In base ai testi approvati, infatti, il governo risulta impegnato «a riesaminare l’intero programma F-35 per chiarirne criticità e costi con l’obiettivo finale di dimezzare il budget finanziario originariamente previsto». Il programma prevedeva l’acquisto di 90 cacciabombardieri americani e una spesa complessiva di 13 miliardi. Una dotazione che ora si riduce a 6,5 miliardi. Ma poiché 3 miliardi circa sono già stati spesi nelle fasi preliminari del progetto ne restano solo altri 3 da spendere per l’acquisto degli aerei. In totale, dunque, non si dovrebbe andare oltre i venti mezzi. Il riesame sul budget, viene spiegato nel testo degli emendamenti, va fatto «così come indicato nel documento approvato dalla commissione Difesa della Camera dei deputati a conclusione dell’indagine conoscitiva sui sistemi d’arma, in vista del Consiglio europeo del dicembre 2013, tenendo conto dei ritorni economici e di carattere industriale da esso derivanti». Anche in quel testo, licenziato la scorsa primavera, l’obiettivo indicato era il dimezzamento della spesa. Il governo viene inoltre impegnato «a ricercare, entro questi limiti, ogni possibile soluzione e accordo con i partner internazionali del programma F-35, al fine di massimizzare i ritorni economici, occupazionali e tecnologici, valorizzando gli investimenti già effettuati nella Faco e la sua potenzialità quale polo produttivo e logistico internazionale; a mantenere costante il controllo sulla piena rispondenza dei velivoli ai requisiti di efficienza e di sicurezza e ai criteri operativi delle Forze armate». Sia gli emendamenti della maggioranza sia quello di Forza Italia avevano ricevuto il via libera del governo. Sono state respinte, invece, le mozioni di Sel e del M5S, che chiedevano la completa uscita dal programma, e quella della Lega, che ne chiedeva la sospensione.