Matteo come Bergoglio, nel suo passato una fidanzatina già attenzionata dalle testate gossippare

E se ne sentiva proprio il bisogno, della fidanzatina mancata di Matteo Renzi. Sulla falsariga di papa Bergoglio, anche Matteo aveva i suoi amorucci pronti a sgorgare nell’attualità assieme ai picchi di notorietà del Cupido fiorentino. A scovare il personaggio del giorno è stata la rivista “Oggi”. La fidanzatina si chiama Federica. E se il papa avrebbe detto al suo amore ragazzino che voleva farsi prete, il nostro quasi premier avrebbe fatto capire a Federica e alla classe intera che voleva fare il presidente della Repubblica. Un parallelismo perfetto.

“Una cosa da bimbi, via – minimizza lei – lui me l’ha confessato qualche mese fa, davanti ad altri ex compagni. Finita la scuola, io e Matteo facevamo la strada assieme, ché abitavamo uno accanto all’altra. Non ha mai avuto il coraggio di dichiararsi, si aveva 12-13 anni”. Altri compagni di classe si fanno testimonial dell’ormai famosa “smisurata ambizione”: “Mi ricordo alla perfezione i temi delle elementari: noi ‘normali’ scrivevamo che da grandi volevamo fare il pompiere, il calciatore o la maestra… Lui aveva una sola idea in testa: diventare Presidente della Repubblica”, dice Alessandro Baldi. “Alle medie era uguale a ora: aveva tre marce più degli altri, parlava solo di politica e di Costituzione, tranne il lunedì, che era consacrato alla Fiorentina”, aggiunge, parlando con Oggi, Daniela Vescarelli, compagna di classe all’istituto Giovanni Papini. Ora, come per la fidanzata del Papa, che fu smentita dalla sorella di Bergoglio, si apre la caccia a chi può confutare le tenere confidenze della mancata fidanzatina di Renzi. Il quale, meno male, non ha un cane. Perché se no, dopo il tormentone su Dudù, il giornalismo cinofilo si sarebbe già allertato. Con risultati devastanti.