Una black list del Cavaliere sui politici in tv: la favoletta dell’Epifania è firmata “Repubblica”

Provate a immaginare Silvio Berlusconi che chiama Raitre o La7 e consegna una lista dei politici del suo partito che non devono essere invitati in trasmissione o intervistati dai telegiornali. Se riuscite a immaginare questo, allora siete pronti per credere alla Befana e per abbonarvi a Repubblica. È questa infatti l’ultima favoletta del quotidiano diretto da Ezio Mauro: l’esistenza di una «black list» di Silvio Berlusconi. Nell’articolo, con una metafora presa addirittura dal libro di Primo Levi sull’Olocausto, si parla di una «lista di sommersi e di salvati» dal Cavaliere. La pena quale sarebbe? Apparire di meno in tv. Il “retroscena” cita pure i nomi di alcuni politici di Forza Italia che Berlusconi non vorrebbe vedere nei tg perché «poco rassicuranti». «Si tratta – scrive Carmelo Lopapa – degli ex An Alessandra Mussolini e Maurizio Gasparri, ma anche fedelissime quali Michaela Biancofiore o Daniela Santanchè, Laura Ravetto e pure Lara Comi». Al contrario, la raccomandazione che sarebbe partita da Villa San Martino «è quella di piazzare nei panini del Tg big rassicuranti quali Mariastella Gelmini, Mara Carfagan e, a sorpresa, Renata Polverini». Come se le scalette dei telegiornali (provate a immaginare quelle de La7 o del tg della Berlinguer) le decidesse Berlusconi. Immaginate pure Floris, la Berlinguer, Santoro e Mentana che prendono nota e dicono: «Sì, Cavaliere, questi parlamentari non li intervistiamo più». Insomma, uno dei tanti “retroscena” della politica costruiti sul nulla.

Del resto, alla vigilia dell’Epifania con il Parlamento chiuso e tutti i leader politici in vacanza, per trovare un retroscena politico ghiotto bisognava inventarselo.  Non ci sarebbe stato neanche bisogno della smentita ma una delle parlamentari chiamate in causa, Laura Ravetto, l’ha formalmente sollecitata. Così in mattinata è arrivata pure la smentita ufficiale di Forza Italia: «In relazione a un articolo uscito oggi sul quotidiano la Repubblica, non esiste alcuna “black list” o qualsivoglia “lista di proscrizione” di esponenti di Forza Italia per le apparizioni televisive voluta dal Presidente Silvio Berlusconi, come già ribadito nello stesso articolo dalla responsabile della Comunicazione del partito, Deborah Bergamini». Con tanti saluti ai cantori dell’ultima fiaba dell’Epifania.