«Più immunità di Berlusconi»: un succo di frutta svedese si fa pubblicità col Cav

In principio fu Ryanair, con quei banner pubblicitari in cui Silvio Berlusconi meditava «scappatelle» low cost per distrarsi dallo scandalo Ruby. A giugno di quest’anno, invece, è stata una ditta tedesca di autonoleggio a sfruttare la vicenda del processo a fini pubblicitari, mescolando con un gioco di parole tariffe convenienti di affitto e anni di carcere. Nel mezzo l’auto indiana Figo, che fu pubblicizzata con una vignetta che ritraeva il Cav alla guida di una macchina con Nicole Minetti e Ruby legate nel bagagliaio. Stavolta, invece, è un’azienda di succhi di frutta a scegliere l’ex premier come “testimonial”. «Più immunità di Berlusconi», si legge sulle bottigliette della svedese Froosh. Ad avvistarle, in Danimarca, è stata la lettrice italiana di un blog, che ha fotografato e rilanciato in rete il succo di arancia e mango che promette «più difese immunitarie». Sul sito dell’azienda l’etichetta non compare, se ne possono vedere invece altre, anch’esse tutte discorsive e accattivanti. Nessuna però che faccia riferimento a personaggi politici o pubblici.