Un altro obiettivo: scongiurare l’aumento dell’Iva. Il Pdl in campo con tre dossier

Il gruppo parlamentare del Pdl ha realizzato tre dossier (“Tutto quello che avreste voluto sapere sull’Iva e nessuno vi ha mai detto”, “Gli effetti economici dell’aumento dell’Iva” e “La vera storia dell’aumento dell’Iva”) per approfondire e sviscerare l’argomento Iva e le ricadute sull’economia che l’aumento di questa imposta potrebbe avere. Nei dossier vengono analizzate le aliquote Iva in Italia, le loro rimodulazioni e le conseguenze di queste revisioni, le aliquote Iva nei principali Paesi europei, le partite Iva. Vengono spiegati gli effetti dell’aumento dell’Iva sul gettito e sui prezzi, e studiati i gettiti degli ultimi anni. Viene inoltre fornita una ricostruzione storica di questo aumento da evitare. «L’aumento dell’Iva dal 21 al 22 per cento dal primo luglio – si legge in uno dei dossier – può e deve essere scongiurato, perché si tratta di uno di quei classici casi in cui l’aumento dell’aliquota del tributo ne riduce il gettito più del suo ammontare e crea numerosi danni collaterali. Se l’aumento si trasferirà sui prezzi – viene sottolineato – i consumatori ridurranno gli acquisti, poiché i loro redditi non aumentano e il loro modesto risparmio non può più essere ridotto (in gran parte si tratta di pagamento di rate di ammortamento di mutui sulle case e di premi di assicurazioni di previdenza integrativa). Se l’aumento invece ricadrà sulle imprese, come stimano molti – conclude uno dei dossier –- una parte di esse sarà costretta a chiudere, perché i margini di guadagno sono oramai all’osso, mentre l’altra aumenterà le vendite in nero». È possibile leggere e scaricate i dossier visitando il sito www.gruppopdl-berlusconipresidente.it.