Anche Grillo accusato di “taroccare” le foto dei comizi

I comizi erano stati dati per “desaparecidi” troppo presto. Ci ha pensato Beppe Grillo, con il suo Tsunamitour, a rivitalizzare uno strumento di propaganda che si riteneva appartenere ormai alla prima Repubblica. Nella seconda hanno spopolato invece le convention, frutto patinato dell’ingresso sulla scena politica di Berlusconi e di Forza Italia. In quest’ultimo scampolo di campagna elettorale la guerra non si concentra sui numeri delle piazze ma sulle foto che ritraggono le folle ai vari comizi. Dopo la foto taroccata di Twitter postata da Bersani, che ritraeva una piazza Duomo gremita (ma del 2011), il direttore di Youdem Chiara Geloni accusa su Fb Grillo di “raddoppiare” i partecipanti al suo comizio di Savona lavorando di photoshop. In effetti nell’immagine (pubblicata qui sopra) si vedono i palazzi raddoppiati. La polemica corre in rete ma molti fan del M5S annotano: basta con questi mezzucci, le piazze di Grillo sono veramente stracolme…