Ucraina, tregua violata: la Russia bombarda Kramatorsk e Kherson. Scambio di accuse tra Kiev e Mosca

6 Gen 2023 19:59 - di Redazione
ucraina Russia Tregua

La Russia viola il cessate il fuoco. Lo denuncia il vicecapo dell’amministrazione presidenziale ucraina, Kyrylo Tymoshenko, su Telegram dando notizia di bombardamenti russi su Kramatorsk e Kherson nonostante “il cessate il fuoco di 36 ore, ordinato da Putin per il Natale ortodosso”. “Kramatorsk è stata colpita due volte con alcuni razzi che hanno distrutto un condominio” scrive. Poco prima dell’inizio della tregua, aggiunge, “sono state registrate almeno quattro esplosioni a Kherson con morti e feriti“.

Ucraina, tregua di Natale appesa a un filo

Le forze russe hanno aperto il fuoco 14 volte a Luhansk nelle prime tre ore del cessate il fuoco unilaterale annunciato da Putin. Lo ha  denunciato il governatore del Lugansk, Serhiy Haidai. Le forze russe hanno anche tentato di prendere d’assalto uno dei villaggi liberati nella regione durante la “tregua di Natale”, ha scritto Haidai su Telegram.  Le forze russe hanno anche provato a fare irruzione in uno dei villaggi liberati della regione, ha aggiunto. Un cessate il fuoco quello del presidente Putin, definito “un inganno primitivo e cinico” dal consigliere del presidente ucraino, Mykhailo Podolyak. Ieri Podolyak aveva risposto all’annuncio di Mosca, precisando che Kiev non avrebbe aderito alla tregua “ipocrita” di 36 ore.

E’ scambio di accusa sulla violazione della tregua tra Kiev e Mosca

Sulla violazione della tregua è scambio di accuse con tra i russi e gli ucraini. La tregua per il Natale ortodosso ordinata dal presidente russo Vladimir Putin si regge orami su un filo sottilissimo. Lo scambio di accuse tra Mosca e Kiev è iniziato sin dalle prime ore successive all’inizio del cessate-il-fuoco unilaterale russo. Il ministero della Difesa russo denuncia che sono state le forze di Kiev a continuare a bombardare gli insediamenti e le postazioni militari, anche dopo l’introduzione del cessate il fuoco. “Nonostante il rispetto, oggi, 6 gennaio, dalle 12, ora di Mosca, del cessate il fuoco da parte delle forze russe, il regime di Kiev ha continuato a bombardare insediamenti e posizioni delle truppe russe” ha detto il portavoce, Igor Konashenkov. Senza specificare però che l’Ucraina non ha accettato la tregua per il Natale annunciata da Putin. Che anzi è stato accusato di propaganda e di sfruttare la festività per ingannare l’opinione pubblica sul conflitto.

Colloquio Sulliavan- Talo, consigliere diplomatico di Meloni

Nel pomeriggio, la Casa Bianca ha reso noto un colloquio tra il Consigliere per la sicurezza nazionale Usa, Jake Sullivan, e Francesco Talo, Consigliere diplomatico del premier Giorgia Meloni. Sullivan e Talo, ha reso noto la Casa Bianca, hanno condannato l’aggressione russa dell’Ucraina in corso: inclusi i bombardamenti delle infrastrutture critiche del Paese e hanno riaffermato il loro impegno a fornire all’Ucraina assistenza,supporto per la resilienza energetica e per gli equipaggiamenti militari necessari al Paese per difendere la sua sovranità e democrazia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA