Carabinieri intervengono per interrompere una lite tra fidanzati: assaliti a Tor Bella Monaca

7 Gen 2023 13:43 - di Giovanni Pasero
carabinieri Tor Bella Monaca

I carabinieri che fanno parte della scorta dell’attivista antimafia Tiziana Ronzio sono stati aggrediti la scorsa notte a Tor Bella Monaca. I militari stavano intervenendo per bloccare una lite in strada, quando sono stati assaltati.

“Una notte di follia, dove i carabinieri sono stati attaccati. Non era una lite che è degenerata ma è stato un vero atto di criminalità inaudita. La vigilanza è stata vittima di un vile attacco giustificato dietro una lite tra fidanzati. Calci, spinte e un tentativo di investire i carabinieri non trova giustificazioni”. La denuncia arriva su Facebook dalla stessa Tiziana Ronzio.

“Attaccare le forze dell’ordine è un palese significato di una rappresaglia contro le istituzioni – scrive l’attivista nel suo post su Facebook – A Tor Bella Monaca piazze di spaccio H24, bar ritrovo di delinquenti, occupazioni, macchine di grossa cilindrata affittate con carte di credito è come autorizzare tutto ciò che è illegale”.

Carabinieri aggrediti a Tor Bella Monaca: una fiaccolata di solidarietà

La lite è scoppiata in strada pochi minuti dopo le 21, quando i Carabinieri in pattugliamento sono intervenuti per riportare la calma proprio nei  pressi dell’abitazione della Ronzio (minacciata per aver denunciato alcuni pusher della zona).

Solo l’intervento di altre pattuglie chiamate a rinforzo ha riportato l’ordine, ma ci sono volute due ore prima di disperdere la folla, aizzata da alcuni pusher del quartiere. Alla fine degli scontri, due persone arrestate e due quelle denunciate con l’accusa di lesioni, minacce e resistenza a pubblico ufficiale. I due Carabinieri finiti al pronto soccorso se la caveranno con una settimana di prognosi.

Nicola Franco (FdI): “Serve più collaborazione tra le istituzioni”

“Sono sotto shock per ciò che ho assistito – ha scritto la Ronzio su Fb – in colpa pensando che dei ragazzi proteggono me e nessuno protegge loro. Vorrei dormire ma tra gli spari di oggi, le minacce del pomeriggio per arrivare ad assistere stasera alla prepotenza dei capi piazza di droga mi ha sconvolta. Se si toccano le divise abbiamo perso e lo Stato ha perso se non da un segnale fermo e deciso”.
“C’è necessità di una più forte collaborazione – scrive il presidente del VI Municipio Nicola Franco – fra le Istituzioni locali e centrali perché finché non verranno attuate pene severe per questi delinquenti, tutto il lavoro delle forze dell’ordine sarà reso vano”. “Per la settimana entrante – annuncia l’esponente di FdI – stiamo organizzando una fiaccolata di solidarietà con la speranza che tutte le rappresentanze associative, politiche e i cittadini di Tor Bella Monaca, aderiscano numerosi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA