Blitz ambientalisti, sotto attacco anche Parigi: sfregiano con la vernice la sede del governo (video)

4 Gen 2023 17:02 - di Prisca Righetti
blitz ambientalista

A Parigi come a Roma: gli attivisti ambientalisti tornano all’attacco e con un blitz sfidano la sicurezza per fare scempio della facciata di Palazzo Matignon, sede del governo. Modus operandi e fine sono sempre gli stessi: vandalizzare con vernice arancione sparata con degli estintori, la facciata di uno storico palazzo, edificio istituzionale. Il movente: richiamare l’attenzione della politica sul tema dei cambiamenti climatici. Ma il fine non giustifica i mezzi, né a Roma, né oltralpe. Gli ambientalisti, dunque, non si fermano: e sferrano lo sfregio sulla residenza della primo ministro francese Élisabeth Borne. L’esecutivo, in quel momento, si trovava riunito in Consiglio dei ministri all’Eliseo.

https://twitter.com/ClementLanot/status/1610600020004175875?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1610600020004175875%7Ctwgr%5E7848a85d21d2e1140eca2d5707ce60656ee53b0f%7Ctwcon%5Es1_&ref_url=https%3A%2F%2Fwww.ilgiornale.it%2Fnews%2Fcronaca-internazionale%2Fambientalisti-azione-vernice-anche-sul-palazzo-primo-2101770.html

Blitz degli ambientalisti anche in Francia: stessa regia di Roma

Gli ambientalisti tornano all’attacco. Questa volta l’obiettivo nel mirino è la sede del governo francese, sito al n. 57 di rue de Varenne, nell’VII arrondissement di Parigi. A rivendicare l’attacco, un gruppo di attivisti di Dernière Rénovation. Pare dunque evidente una regia comune con quanto accaduto a Roma coi militanti del collettivo Ultima generazione, che pochi giorni fa a Roma hanno imbrattato, sempre con della vernice, una facciata del Senato. Secondo gli attivisti, il gesto di oggi intende denunciare l’inazione del governo davanti ai cambiamenti climatici. Nei video postati sui social si vedono gli agenti presenti sul posto bloccare due membri del collettivo.

Sfregiato con la vernice arancione Palazzo Matignon, sede del governo

Insomma, sembra proprio di capire che dopo le opere d’arte, la rivendicazione vandalica sia passata a sfregiare i palazzi storici delle capitali. Lo scopo di tale gesto, hanno dichiarato gli eco-attivisti, è quello di portare l’attenzione sulla questione ambientale e “svegliare” ai politici sul tema. La polizia francese ha tempestivamente arrestato e identificato: sono giovani di età compresa fra i 20 e i 22 anni. Artefici del blitz, con tanto di scena coreografata: sulle loro magliette la scritta: «Chi è colpevole?». Il dibattito, in queste ore, prosegue sui social

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA