Papaleo: io, di sinistra, faccio i complimenti a Giorgia Meloni. “Brillante e intelligente”

21 Nov 2022 8:43 - di Redazione
Papaleo

Rocco Papaleo, attore e regista, ribadisce in una intervista a Libero la sua fede di sinistra ma non lesina apprezzamenti al premier Giorgia Meloni. “Pur essendo di sinistra devo riconoscere che la Meloni è una politica molto brillante e intelligente. Ha la capacità di portare avanti le proprie idee”. Quindi plaude alla destra? «Sì, in questo momento dobbiamo dare un punto in più alla destra, la sinistra non ce l’ha fatta».

E’ giusto, secondo Papaleo, tributare un riconoscimento alle donne che “sono arrivate ad ottenere ruoli molti importanti e credo che lo meritino”. Un controcanto rispetto al coro di artisti e vip vari che dopo la vittoria elettorale della leader di FdI hanno parlato di “resistenza” o hanno predetto scenari catastrofici per l’Italia.

L’attore parla infine del suo film in uscita a marzo. “Scordato” (in senso musicale) è il titolo e Papaleo è il protagonista con accanto Giorgia. “Il film è molto carino e poetico ed è ambientato in Basilicata”, dice. Racconta la storia di Orlando (Rocco Papaleo), un uomo dal carattere mite che lavora come accordatore di pianoforti. Da diverso tempo lamenta forti dolori alla schiena e si vede costretto a recarsi da una fisioterapista, Olga (Giorgia). Dopo un attento esame la donna individua il problema dei suoi malanni: si tratta di una contrattura “emotiva”. Per risolvere il problema, Orlando deve portare una sua foto da giovane a Olga, come punto di partenza per la terapia.
Questa particolare richiesta porterà l’uomo a intraprendere un viaggio nel suo passato e rivivere la sua vita per scoprire in quale momento è diventato l’uomo che è oggi, solitario e pieno di contratture.

Non è la prima volta che la Basilicata è fonte di ispirazione per Papaleo. Una terra molto amata anche se – spiega –  “da giovanissimo sono dovuto andare via, dovevo proseguire gli studi all’università, perché allora qui non c’era. Giunto a Roma volevo fare il matematico, invece ho fatto la scuola di recitazione. Ma non ho rimpianti”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA