Scooby-Doo può sfuggire ai mostri, ma non al politicamente corretto: ecco il personaggio gay

6 Ott 2022 13:16 - di Guido Liberati
Scooby-Doo

“Scooby-Doo pensaci tu!”: è la frase slogan del cartone animato di successo che da mezzo secolo diverte i bambini di tutto il mondo. Quel cane vorace e fifone che insieme ai suoi compagni di viaggio sfugge a mostri, streghe e fantasmi, non è sfuggito stavolta alla trappola del politicamente corretto.

C’è chi sulla stampa brinda alla anticipazione del film “Dolcetto o scherzetto” della saga di Scooby-Doo, dove si vede Velma, la rotondetta e saccente nerd, rivelare la sua natura omosessuale. In una clip del nuovo film basato sulla serie televisiva animata, ‘Scooby-Doo!”, prodotta nel 1969 dalla Hanna-Barbera, ‘Trick or Treat Scooby-Doo!’, dal 16 ottobre sulla piattaforma in streaming Hbo Max, Velma Dinkley, la ragazza con vistosi occhiali e vestita sempre con una gonna rossa e un maglione arancione, rimane incantata dalla costume designer Coco Diablo.  I suoi occhiali si annebbiano e poi arrossisce.

Scooby-Doo, la serie di Hanna e Barbara si adegua al politicamente corretto

Da anni, tra i fan del cartone animato, circolavano illazioni sull’orientamento sessuale di Velma. Lo stesso James Gunn, sceneggiatore dei primi film dal vivo di Scooby-Doo, aveva confermato la sessualità del personaggio, ma mai ufficialmente sullo schermo. “Nel 2001 Velma era esplicitamente gay nella mia sceneggiatura iniziale”, scrive Variety citando Gunn. “Ma la produzione – continua – ha tenuto le acque calme, facendola diventare ambigua (nella versione girata), poi niente (nella versione uscita) e alla fine con un fidanzato (nel sequel)”. Anche tra i fan sono decenni che circolano speculazioni sull’omosessualità di Velma. Il personaggio e il franchise hanno fatto il loro debutto nel 1969 con la serie animata ‘Scooby-Doo! Dove sei tu?’, sono poi seguiti diversi film adattamenti televisivi.

La serie narra le avventure di quattro adolescenti ed un alano parlante che hanno la passione per i misteri e l’occulto. Quando i ragazzi si allontanano per visitare luoghi come musei, case abbandonate ecc. vengono coinvolti in un mistero, avendo come antagonisti fantasmi, mostri, vampiri. Con Scooby-Doo che cerca puntualmente di fuggire: il politicamente corretto stavolta è stato più forte.

https://www.youtube.com/watch?v=0zMgUU1wMsE

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA