Nunzia De Girolamo dopo nove anni assolta anche in appello. «Finisce un incubo terribile»

11 Ott 2022 19:05 - di Aldo Garcon
Nunzia De Girolamo

Confermata in appello l’assoluzione di Nunzia De Girolamo e altri cinque imputati nell’inchiesta sulla Asl di Benevento.

Assolta in appello Nunzia De Girolamo

In primo grado il Tribunale di Benevento aveva assolto tutti e otto gli imputati e il pm Assunta Tillo aveva impugnato sei delle otto assoluzioni, tra cui quella dell’ex ministra ed ex parlamentare Nunzia De Girolamo, dei suoi collaboratori Giacomo Papa e Luigi Barone, dell’ex direttore generale Michele Rossi, dell’ex direttore amministrativo della Asl Felice Pisapia e dell’ex responsabile budgeting Arnaldo Falato.

Confermata la sentenza di primo grado

In appello, il sostituto procuratore generale aveva chiesto condanne a sei anni per De Girolamo e Rossi per tentata concussione e concussione e a cinque anni per Papa, Barone, Pisapia e Falato per concussione. La Corte d’Appello però ha dato ragione alle difese e per tutti i sei imputati è stata confermata l’assoluzione anche in secondo grado.

L’ex parlamentare: «Assolta dopo nove anni»

«Assolta dopo nove anni, finalmente finisce un incubo terribile». Così l’ex ministra Nunzia De Girolamo commenta all’Adnkronos l’assoluzione.

«Sono felice – aggiunge l’ex parlamentare del Pdl e poi del Nuovo centrodestra di Angelino Alfano – che anche la Corte d’Appello abbia confermato la mia assoluzione piena e ringrazio chi, in questi anni difficili, mi ha dimostrato vicinanza e affetto. Resta, certo, l’amarezza per il linciaggio mediatico subito», conclude la De Girolamo, ricordando come proprio l’inchiesta l’abbia «costretta a lasciare da ministro».

Nel 2020 aveva così commentato l’assoluzione in primo rado.  «Oggi ha vinto la giustizia – aveva detto –  io ho solo perso sette anni di serenità. Mi sono dimessa da ministro, pur non essendo indagata, per difendere la mia dignità».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • fabio dominicini 12 Ottobre 2022

    E’ inammissibile che un processo in questa nostra “patria della giustizia ” abbia una durata di NOVE ANNI !!!
    Ma cosa hanno fatto in tutti questi anni gli inquirenti, i giudici !?
    E’ una vergogna del tutto italiana.!

  • SUGERITI DA TABOOLA