Che classe, le donne del Pd: Schlein e Boldrini non ringraziano la Meloni per aver aperto la strada…

25 Ott 2022 17:31 - di Monica Pucci

“Il discorso di Giorgia Meloni è vecchio nell’impianto e nella visione, non ha mai citato il clima e le diseguaglianze, le parole sul Covid e le trivelle sono preoccupanti, così come quelle sul presidenzialismo e il merito. Non cogliere le diseguaglianze del Paese è davvero grave e scomposto. In alcuni passaggi ha cercato di riscrivere la storia”. Così Elly Schlein del Pd in una dichiarazione prova a fare le pulci a Giorgia Meloni al termine del suo intervento nel quale la leader di FdI ha chiesto la fiducia. Una lezioncina un po’ presuntuosa, quella della Schlein, che aspira a prendersi la guida del Pd proprio sulla scìa del successo politico della Meloni, prima donna premier del Paese. Magari un ringraziamento e un incoraggiamento sarebbe stato gradito, da donna a donna.

Schlein e Boldrini, nuove accuse alla Meloni

E Laura Boldrini? Anche oggi da lei sono arrivate delle accuse, come quella di “non aver aiutato le donne”. “Secondo Giorgia Meloni è meglio definirsi al maschile, forse lo ritiene più autorevole, io non riesco proprio a capire perché una donna voglia farsi chiamare al maschile, mi sembra strano che una donna nasconda la propria identità: quando si raggiunge un ruolo così, lo si dovrebbe rivendicare. Se sei una donna non ti fai chiamare signore…”, ha detto ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA