Sondaggio, l’Armata Brancaleone rossa al palo non arriva al 27%: ora Pd e compagni tremano. I dati

2 Set 2022 13:02 - di Chiara Volpi
sondaggio

Anche l’ultimo sondaggio Noto lo conferma: l’ammucchiata rossa continua a perdere colpi. Con il D-day del voto in calendario per il prossimo 25 settembre, il tempo stringe. Mentre la campagna elettorale dell’Armata Brancaleone di Letta continua a perdere terreno: e le rilevazioni demoscopiche sul consenso degli italiani attestano ormai quotidianamente come gli elettori guardino al carrozzone dem con uno scetticismo diventato vera e propria diffidenza…

Sondaggio Noto: l’ammucchiata di sinistra non decolla

La sinistra non decolla e il centrodestra allunga le distanze con un vantaggio siderale che fa ben sperare la coalizione in un esito positivo delle urne. L’ultima conferma di una possibile debacle dell’ammucchiata arcobaleno dei dem in vista del 25 settembre arriva allora dal sondaggio realizzato da Noto, che attesta il centrodestra che domina e Fratelli d’Italia saldamente in vetta alla classifica dei consensi elettorali.

Fdi al 23,5% saldo sul primo gradino del podio

Il centrodestra, e il partito di Giorgia Meloni dato al 23,5% sul primo gradino del podio, in particolare, impensierisce – e non poco – la coalizione di centrosinistra capitanata da Enrico Letta. Col segretario del Pd costretto alla rincorsa, con un deficit di recupero che il sondaggio Notofermo al 20% dopo settimane di caos tra alleanze e candidature. Terzo posto per la Lega, saldamente al 13,5%, inseguita dal M5S in affanno, al momento al 12,5%.

Gli incubi di Di Maio, atterrito dal sondaggio che lo dà al 2%

E non impensierisce neppure Forza Italia (al 7,5%) il Terzo Polo messo insieme da Azione e Italia Viva, che si assesta ad oggi all’8% delle quotazioni sondaggistiche. Tra i fanalini di coda in questa corsa al voto in cui la sinistra arranca affannosamente, Verdi-Sinistra italiana al 3%. Noi moderati (forze moderate di centrodestra) al 2,5%. +Europa di Emma Bonino al 2%. Italexit di Gianluigi Paragone. E con l’exploit più che deludente di Di Maio, che sogna almeno il 5%, ma che si ritrova a vivere l’incubo della verità percentuale dei sondaggi che attestano il neonato Impegno civico al 2%…

La coalizione di centrodestra sempre la prima del Paese col 47% dei consensi

Dunque, a conti fatti, tirate le somme il risultato è chiaro e netto: Il centrodestra resta la prima coalizione del Paese, con l’asse tra Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e Noi moderati che vale un abbondante 47% dei consensi. Di contro, l’ammucchiata rossa, che naviga a vista tra gli scogli di una campagna elettorale ostica che punta solo a demonizzare gli avversari – a scapito dei programmi che dovrebbe illustrare – in grande crisi.

Sondaggio Noto: l’Armata Brancaleone di Letta non arriva neanche al 27%

Tra l’altro, il ritorno alle urne nel segno dell’adunata improvvisata tra Partito democratico, Verdi-Sinistra italiana, +Europa e Impegno civico, si ferma al 26,5%. Senza neanche superare la soglia del 27%. Previsioni che, se confermate alle urne, rappresenterebbero una debacle totale della sinistra. Che potrebbe preludere a un processo interno a Letta, su cui aleggia sempre più pericolosamente il boomerang lanciato in una campagna elettorale avvelenata. Almeno quanto improduttiva…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA