Letta: noi cantiamo Bella Ciao. Salvini invece canta la canzone del Piave e dice “Viva la Pausini”

17 Set 2022 17:02 - di Redazione
Bella ciao

Enrico Letta su twitter rivendica il canto di Bella ciao. “Noi la cantiamo”, afferma con piglio resistenziale. E in questo modo dà ragione a Laura Pausini che l’ha definita una canzone molto politicizzata.

Il tormentone su Bella ciao continua ad accompagnare queste giornate di campagna elettorale. Così la proposta di cantarla viene rivolta anche a Matteo Salvini. Che così replica all’inviato delle Iene: “Se vuoi ti canto la canzone del Piave, Liberi Liberi di Vasco, Libertà e partecipazione di Gaber”. Così il segretario della Lega a un gazebo del partito al mercato di via Tabacchi a Milano.

“I miei nonni erano dalla parte giusta. Cantala tu ‘Bella ciao’”, ha ribadito Salvini, che a quel punto, insieme ai sostenitori presenti al gazebo, ha intonato ‘La leggenda del Piave’. “Evviva chi ha dato la sua vita per la libertà. Non mi piace chi strumentalizza. Viva la musica senza colori, viva la Pausini e viva Ramazzotti“, ha detto il leader della Lega, osservando che “anche il primo maggio dovrebbe essere la festa di tutti i lavoratori e invece ci hanno appiccicato la bandiera rossa. La Resistenza è stata di tutti gli italiani, non c’erano solo i partigiani rossi, ma anche i bianchi, i verdi, i cattolici, i liberali e i federalisti, ma a sinistra se non si appropriano non sono contenti”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA