I funerali di Elisabetta, l’omelia dell’arcivescovo di Canterbury: pochi leader sono stati così amati

19 Set 2022 13:09 - di Redazione

Il feretro della regina Elisabetta, portato in spalla da otto granatieri, ha fatto il suo ingresso nell’abbazia di Westminster, dove si tiene il funerale alla presenza di circa duemila invitati, tra cui 500 capi di Stato e di governo, diplomatici e dignitari. Per l’Italia c’è il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Il feretro di Elisabetta II è avvolto nello stendardo reale, il Royal Stendard. Sopra la bara sono poggiati la corona, lo scettro e il globo oltre ad una corona di fiori composta assemblando piante provenienti dai giardini di Buckingham Palace, Clarence House e Highgrove House. la processione funebre è stata accompagnata da circa 200 suonatori di cornamusa e tamburi dei reggimenti scozzesi e irlandesi, la Brigata di Gurkhas e la RAF.

Dietro il carro porta cannoni che trasporta la bara ci sono i quattro figli, re Carlo III, Anna, Andrea ed Edoardo, seguiti dal principe William e da Harry, duca di Sussex. Insieme a William e Harry c’è l’altro nipote della regina, Peter Phillips, figlio della principessa Anna. Dietro, in processione a seguire il feretro ci sono il marito di Anne, il vice ammiraglio Tim Laurence, il cugino della regina Elisabetta, il duca di Gloucester, e il nipote, il conte di Snowdon.

“Raramente una promessa è stata mantenuta così bene”. A dichiararlo è stato l’arcivescovvo di Canterbury, Justin Welby, durante l’omelia della funzione funebre, ricordando l’impegno assunto da Elisabetta il giorno del suo 21mo compleanno, quando promise di mettersi al servizio del Regno Unito e del Commonwealth.

“Pochi leader – ha proseguito – ricevono le testimonianze di amore che abbiamo visto. Le persone che prestano servizio amorevole sono rare in qualsiasi ambito della vita. I leader sono ancora più rari. Ma in tutti i casi coloro che servono saranno amati e ricordati mentre coloro che si aggrappano al potere e ai privilegi saranno dimenticati. Il dolore di questo giorno – sentito non solo dalla famiglia della defunta regina, ma in tutta la nazione, il Commonwealth e il mondo – deriva dalla sua vita lunga e dalla sua dedizione amorevole”.

Qui la diretta del rito funebre sulla Bbc

https://youtu.be/j8xwqi_9GDs

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA