Hillary Clinton: “Meloni premier? Una donna capo di governo è un passo avanti” (video)

2 Set 2022 15:46 - di Luisa Perri
Clinton Meloni

«Io non so molto di Giorgia Meloni, però posso dire una cosa. Penso che ogni volta che una donna viene eletta come capo di Stato, capo di governo, è un passo avanti».  Queste le parole di Hillary Clinton sulla leader di FdI, pronunciate nell’intervista a Sky TG24. L’ex segretaria di Stato Usa è stata intervistata da Maria Latella, a Venezia, dove Clinton è ospite alla Mostra del Cinema.

Clinton sulla eventualità di Meloni premier: “Giudicatela per quello saprà fare”

Per la ex first Lady, anche la Meloni «proprio come un uomo – dovrà essere giudicata su ciò che rappresenta, su ciò che fa. E quindi si può aprire una porta per avere la prima donna, ma questa non è la fine della storia, le persone dovranno giudicare se sta facendo un buon lavoro, se sta aiutando le persone o meno. Quindi – ha detto la Clinton – penso che sarà un’analisi a due parti».

Clinton cita la Thatcher: “Mai stata d’accordo con lei, ma ho sempre ammirato la sua determinazione”

La Clinton ha concesso interviste anche ad altre testate italiane, che l’hanno interpellata, ovviamente, anche sull’ipotesi di Meloni premier.  “L’elezione della prima premier in un Paese rappresenta sempre una rottura col passato, ed è sicuramente una buona cosa. Però poi, come per ogni leader, donna o uomo, deve essere giudicata per quello che fa”. Hillary ha risposto così, sulla falsariga di quanto detto a Sky, in un colloquio con il Corriere della Sera, alla domanda sulla possibilità che alle prossime elezioni in Italia possa vincere la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. “Non sono mai stata d’accordo con Margaret Thatcher – aggiunge – ma ho ammirato la sua determinazione. Chiaramente poi si votano le idee”.

Secondo l’ex first lady, le donne a destra sono molto più supportate dal partito rispetto che a sinistra: “Vengono protette dal patriarcato perché spesso sono le prime a supportare i pilastri fondamentali del potere maschile e del privilegio. Oggi, in America, le leader di destra sono contro l’aborto, molto in favore delle armi”. E ancora: “Ci sono una sfilza di leader donne che mi piacciono. Penso a Jacinda Ardern, prima ministra della Nuova Zelanda. Il modo con cui ha gestito la pandemia e il massacro nella moschea nel 2019 è stato davvero unico”. A proposito degli attacchi che la premier della Finlandia ha ricevuto nelle ultime settimane, dopo i video in cui balla con gli amici, l’ex first lady afferma che la propria ammirazione per la Marin deriva dalle scelte politiche che ha fatto, non dalle critiche che ha ricevuto: “È stata molto coraggiosa ad aver guidato la Finlandia nella Nato. Sulle danze, siamo al classico doppio standard che si applica con le donne, giudicate sempre duramente. Ma ho l’impressione che il mondo si stia abituando ad averci nei parlamenti e nei partiti”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA