Roma: vasi e pentole di acqua calda contro i poliziotti. Tensione nel quartiere Casalotti

25 Ago 2022 8:35 - di Emanuele Valci
quartiere casalotti

Vasi e pentole di acqua calda lanciati dal balcone contro poliziotti e vigili del fuoco intervenuti per una lite in famiglia. È quanto accaduto in un appartamento nel quartiere Casalotti a Roma. La polizia ha arrestato padre e figlio, entrambi italiani. E sono comparsi davanti al giudice per la convalida dell’arresto. Tutto è iniziato in piena mattinata quando la polizia è intervenuta per la lite tra padre e figlio. L’intervento si è ripetuto nel pomeriggio quando il padre – per impedire agli agenti di entrare nella casa nel quartiere Casalotti- ha iniziato, supportato dal figlio, a minacciarli. E ha lanciato vasi, pentole di acqua calda, pezzi di bicicletta dal balcone, brandendo anche un coltello. «Se non ve ne andate faccio esplodere casa», avrebbe detto l’uomo agli agenti.

La discussione nel quartiere Casalotti

«Ho  discusso con mio figlio, sono anni che non esce di casa. Si chiude in se stesso, e spesso litighiamo», ha raccontato in aula il padre di 59 anni durante l’udienza di convalida a piazzale Clodio.  «Sono stato io a chiedere l’intervento delle forze dell’ordine in mattinata. È arrivata la polizia, li ho fatti salire e loro hanno chiamato l’ambulanza. Sembrava fosse finita lì. Poi, al ritorno dal commissariato, a casa ho visto polizia, vigili del fuoco. Ho avuto paura per mio figlio, non volevo che gli facessero un tso. Allora sono salito a casa e mi sono messo sul balcone dove ho lanciato vasi, acqua, pezzi di bicicletta. Chiedo scusa».

Il racconto del figlio 27enne

In aula  stato sentito anche il figlio, un ragazzo di 27 anni. Ha risposto alle domande del giudice evha raccontato di aver discusso con il padre. E poi di «avergli fatto da spalla». Per entrambi il pm Mario Pesci ha chiesto la convalida dell’arresto. Per il padre l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Richieste accolte dal giudice che ha disposto il processo per il prossimo novembre.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA