Calenda già perde pezzi: si dimette il responsabile di diritto del Lavoro di Azione Giampiero Falasca

3 Ago 2022 12:39 - di Redazione
Falasca

Giampiero Falasca, esperto di diritto del lavoro, si dimette da Azione in polemica con l’accordo siglato col Pd. “Ho deciso di lasciare Azione perché non condivido la scelta di allearsi con persone e partiti che hanno fatto del populismo la propria bandiera – annuncia Falasca – pur capendone le ragioni. Resta una comunità di belle persone guidata da una persona competente e appassionata” ovvero Carlo Calenda.

Falasca: Azione era nata per fare da argine al populismo

“Vi comunico la mia decisione di dimettermi dall’incarico di responsabile nazionale diritto del lavoro e dal partito – si legge nella lettera di dimissioni postata su Twitter – mi sono iscritto ad Azione per contribuire a costruire un argine contro il populismo, a partire da quello che inquina le politiche del lavoro da troppo tempo. La scelta di siglare un accordo elettorale che avvicina Azione a persone e forze politiche che su questo populismo hanno costruito le proprie carriere politiche, e che fino a ieri erano considerate totalmente incompatibili con i nostri valori, fa perdere il senso e la ragione del nostro impegno”.

Mulè: l’accozzaglia di sinistra raccoglie i suoi frutti avvelenati

“La neonata accozzaglia di sinistra fatta di populisti, transfughi di ogni genere, finti liberali e nostalgici del comunismo – commenta il deputato di Forza Italia Giorgio Mulè – raccoglie subito i frutti avvelenati: il responsabile nazionale di diritto del lavoro di Azione, Giampiero Falasca, molla Calenda e il partito. E d’altronde solo chi cerca disperatamente una poltrona accetta politicamente di svendersi al peggior offerente”.

Chi è Giampiero Falasca

Giampiero Falasca è partner responsabile del dipartimento italiano di Employment DLA PIPER. Autore del Manuale di diritto del lavoro (Pirola-Sole 24 Ore), collabora stabilmente con Il Sole 24 Ore e alcune riviste giuridiche. Già docente di diritto della previdenza sociale presso l’Università Mercatorum (Roma) e professore a contratto di diritto del lavoro presso l’Università Link Campus (Roma), ha vinto il premio “Studi e Ricerche sulle Relazioni Industriali – Fondazione Marco Biagi”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA