Calenda azzanna la Bonino: “Fa prima a chiudere +Europa”. La replica: “Dice fake news”

17 Ago 2022 14:44 - di Penelope Corrado
Calenda Bonino

La foto Ansa che vedete è datata 25 luglio: a conferma che quello tra Calenda e Bonino è un amore durato meno di un matrimonio a Las Vegas. Oggi l’ennesima gara di insulti tra i due ex. «Ad Emma Bonino dico che se si è candidata nel Partito democratico forse è il caso di chiudere +Europa». Così il leader di Azione sparando a zero contro quella che fino a poche settimane fa era la sua socia e alleata.

Calenda ospite di Sky Tg 24, è andato giù durissimo contro l’esponente radicale. “La Bonino ha un partito, che ha fondato, che si chiama +Europa. Quando ieri mi hanno detto che si candidava al Senato, io ho pensato che si candidasse nelle liste del suo partito, non in quelle del Pd, anche perché a me ha detto ‘io detesto i dipendenti di sinistra’. Io spero sia una news finta. Come fa la Bonino a candidarsi nella lista proporzionale sotto il Pd avendo un partito che si chiama +Europa? Che vuol dire, che +Europa viene chiusa? Non lo capisco. Immagino sia una totale fake news. Non penso che la Bonino possa aver abbandonato il suo partito per iscriversi al Pd. Dovrebbe chiarirlo”.

Calenda contro la Bonino: la sfida nello stesso collegio

Calenda aggiunge pure che non vede l’ora di ingaggiare un duello tv con la sua ex compagna di strada: “Sono contento di fare un confronto con lei, lo abbiamo fatto insieme, per un tratto, un tratto caratterizzato da grande nettezza. Poi a un certo punto non l’ho più capita”.

Alle elezioni del 25 settembre Bonino e Calenda si sfideranno nel collegio uninominale del centro di Roma per un posto al Senato. Bonino è nella lista del Pd, nel secondo collegio della Capitale per Palazzo Madama. Il commento via twitter del leader di Azione due giorni fa, era stato più pacato: «Felice di avere Emma Bonino come avversaria al Senato. Magari riusciremo a confrontarci sui problemi di Roma. Lasciando da parte invettive e insulti».

Bonino sul leader di Azione: “Mai visto un voltafaccia così repentino”

“Il fatto che Emma Bonino possa essere candidata nelle liste del PD è una assoluta fake news. Sarà candidata, come ovvio, nelle liste di +Europa. Spiace che ci sia qualcuno che possa dare credito a questa balla messa in giro ad arte”. E’ quanto si legge in una nota di +Europa.
Nel corso della conferenza stampa nella sede di Più Europa, la storica leader radicale aveva  commentato acidamente il dietrofront di Calenda, utilizzando parole al veleno: “In tutta la mia lunga vita politica mai avevo visto un voltafaccia così repentino, immotivato e pure truffaldino“. Oggi il nuovo capitolo della guerra tra gli ex soci. C’è da scommetterci: fino al 25 settembre, il peggio deve ancora venire.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA