Briatore dal Twiga distrutto: “La nostra disgrazia ha fatto felici un mucchio di sfigati” (video)

19 Ago 2022 15:21 - di Guido Liberati
Briatore Twiga

“Una tromba d’aria ha distrutto metà Twiga. Abbiamo fatto felici un mucchio di persone, sfigati… Tanti sono felici delle disgrazie che capitano agli altri. Ci rimbocchiamo le maniche e riapriamo”. Flavio Briatore, con un video su Instagram, si esprime così dopo i danni provocati da una tromba d’aria in Versilia. Daniela Santanché ha documentato i danni subiti dallo stabilimento Twiga. Sui social, il video pubblicato dalla parlamentare è diventato l’assist per i commenti di molti utenti che hanno ‘esultato’. “Vedere distrutto in poche ore il lavoro di mesi fa piangere il cuore. Gli sfigati contenti perché il Twiga ha perso 20 o 50 tende non vanno considerati: sono delle m…”, dice Briatore.

Lo sconforto di Daniela Santanchè: “Sono avvilita, è tutto distrutto”

“Dopo tutto il lavoro, tutto quello che facciamo la tromba d’aria è arrivata sul Twiga e come potete vedere ha distrutto tutto”, aveva raccontato a caldo Daniela Santanchè in un video postato sui social. “Una tromba d’aria pazzesca – ha continuato avvilita – non ho parole per definire lo stato d’animo che ho in questo momento”.

La tromba d’aria sul Twiga descritta dagli esperti come downburst

La senatrice di Fratelli d’Italia ha postato uno sfogo sui social, condividendo un video dei danni che raffiche di vento e nubifragi hanno causato allo stabilimento balneare di proprietà di Flavio Briatore che gestisce. Lo stabilimento si trova a Forte dei Marmi, in Toscana, Regione che nelle ultime ore è stata travolta da violenti nubifragi e forti raffiche di vento che hanno spinto la Santanchè a parlare di tromba d’aria. Il fenomeno meteorologico che si è verificato, tuttavia, secondo gli esperti va classificato come downburst.

In sostanza, la colonna d’aria si stacca dall’addensamento di vapore e poi scarica al suolo con grande forza propagandosi in tutte le direzioni a raggiera anziché verticalmenteLa violenza è tale da essere comparata a uno scoppio, in inglese “burst”, termine che non a caso è stato scelto proprio per denominare fenomeno.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA