Alessia Morani rifiuta la candidatura nel Pd: meglio non partecipare se il seggio non è blindato

16 Ago 2022 16:23 - di Giovanni Pasero
Alessia Morani

Alessia Morani ha rifiutato la candidatura offerta, perché non era garantita l’elezione. Insomma, se il seggio non è blindato, meglio non partecipare. Un bizzarro modo di concepire la democrazia per una delle esponenti “democratiche” di spicco, ma è significativo di come ragionano a sinistra.

Ieri ha dato il via alle polemiche Monica Cirinnà, che dopo le traversie con la cuccia del cane e i soldi ritrovati e poi recriminati, si è ritrovata canddiata in un seggio non sicuro. La senatrice dem, in politica dal 1993, non ha gradito la collocazione in lista dove sarebbe stata probabile perdente. “Mi hanno proposto un collegio elettorale perdente in due sondaggi, sono dei territori inidonee ai miei temi, con un forte radicamento della destra. Evidentemente per il Pd si può andare in parlamento senza di me”. Dopo il primo scatto d’impeto la senatrice dem ci ha però ripensato, non senza un durissimo attacco a Letta.

Alessia Morani lascia, Monica Cirinnà ci ripensa

Dello stesso tenore la dichiarazione arrivata poche ore dopo da un’altra personalità eccellente del Pd, Alessia Morani. “È stata una lunga notte e finalmente sono state decise le liste dei candidati del Partito democratico per le prossime elezioni politiche. Ho saputo quale fosse la mia posizione in lista solo al momento della lettura da parte di Marco Meloni dell’elenco dei candidati. Nei posti eleggibili per le Marche sono stati designati Alberto Losacco, commissario del Pd Marche, Irene Manzi e Augusto Curti. A mia insaputa, il mio partito ha deciso di assegnarmi il collegio uninominale di Pesaro e un terzo posto nel proporzionale”. Lo afferma Alessia Morani, deputata del Pd.

“Ho comunicato al mio partito – annuncia – che non intendo accettare queste candidature. Avrò modo in seguito di spiegare le motivazioni che mi hanno convinta della bontà di questa scelta”.

Una scelta non tanto buona per molti elettori dem. “Il dibattito sui collegi sicuri e quelli dati dai sondaggi perdenti è surreale , state dando la sensazione di non voler lottare”, ha commentato un elettore dem sulla pagina ufficiale della Morani. Altrettanto amaro il commento di Bartolo Mercone.Nessun si vuole contare, tutti vogliano la nomination sicura. Auguri per il suo futuro politico”.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA