Sempre peggio per Biden: il 56% degli americani lo boccia e lo molla pure la direttrice comunicazione

7 Lug 2022 10:06 - di Agnese Russo
biden

Joe Biden perde un altro pezzo: la direttrice delle comunicazioni della Casa Bianca, Kate Bedingfield, lascerà il suo incarico nelle prossime settimane. La notizia dell’addio arriva mentre il presidente Usa si prepara ad affrontare le elezioni di midterm nel contesto di una crisi di consensi senza precedenti e su tutti i fronti: il suo consenso è al 39% contro un tasso di disapprovazione al 56%; lo stesso Partito democratico lo ha messo sotto accusa, in particolare sui temi delle armi e dell’aborto; perfino la stampa liberal gli ha voltato le spalle, sottolineando la debolezza della sua presidenza.

Senza Bedingfield «Trump potrebbe essere ancora alla Casa Bianca»

È stato il capo dello Staff della Casa Bianca, Ron Klain, a confermare la partenza di Bedingfield, l’ultima di una serie nella cerchia ristretta di Biden. Un addio che fa particolarmente male alla Casa Bianca se, come ricordato da Klein in una nota, «senza il talento e la tenacia di Kate Bedingfield, Donald Trump potrebbe essere ancora alla Casa Bianca, il piano di salvataggio e la legge sulle infrastrutture potrebbero ancora essere obiettivi non realizzati, e Kentaji Brown Jackson potrebbe non essere seduto alla Corte Suprema». «Ha svolto un ruolo enorme in tutto ciò che il presidente ha raggiunto, dal suo secondo mandato come vicepresidente, attraverso la campagna e da quando è arrivato alla Casa Bianca», ha sottolineato ancora il capo dello staff presidenziale, aggiungendo che «il suo acume strategico, l’intensa devozione all’agenda del Presidente e il feroce lavoro in suo favore non hanno eguali: continuerà a rimanere un attore fondamentale nel portare avanti l’agenda di Biden dall’esterno».

L’ultimo di una lunga serie di adii a Biden

Bedingfield, dal canto suo, ha dichiarato che lascia «per passare più tempo con il marito e con i figli piccoli».Come probabile sostituto di Bedingfield, riferisce la Cnn, ci sarebbe in pole position Liz Allen che ha lavorato per Biden quando era vicepresidente ed è stata anche vice direttore delle comunicazioni per l’ex presidente Barack Obama. Attualmente lavora presso il Dipartimento di Stato. Ma non è ancora chiaro se sia stata presa una decisione sul successore di Bedingfield. Appena due mesi fa la Casa Bianca aveva dovuto confermare l’addio di Jen Psaki, la portavoce della Casa Bianca, pronta a lasciare l’incarico per diventare uno dei volti del network progressista Msnbc. Inoltre, si legge sul New York Times «nelle ultime settimane sono usciti anche altri giovani collaboratori, così come alcuni membri dello staff comunicazione di rango superiore».

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

SUGERITI DA TABOOLA