Fermano due nordafricani senza biglietto, agenti Polfer feriti. “Treni come campi di battaglia, dateci il taser”

31 Lug 2022 11:55 - di Davide Ventola
Polfer

Due agenti della polizia ferroviaria sono stati aggrediti sabato sera, a bordo di un treno, in stazione centrale a Bologna: in base a una prima ricostruzione, gli agenti della Polfer sono intervenuti perché, in una carrozza di un regionale ormai a fine corsa e diretto verso il deposito, due immigrati nordafricani stavano dormendo e non volevano scendere.

Senza biglietto e reagendo al controllo, uno dei due ha impugnato un coltellino e quando un agente ha tentato di impedirgli di farsi del male è scoppiata, nel vagone, una colluttazione. Un agente è stato ricoverato per alcune costole rotte e una ferita alla testa e ha riportato 15 giorni di prognosi, il collega 7 giorni.  I due immigrati, delle quali si sa solo che sono di origine marocchina e hanno 23 e 26 anni sono stati arrestati

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

SUGERITI DA TABOOLA