Bimbo muore di Covid in ospedale, si apre l’inchiesta: mancava l’ambulanza per trasferirlo a Roma

16 Lug 2022 8:32 - di Gabriele Alberti
bimbo muore di covid

Tragedia all’ospedale “Fabrizio Spaziani” di Frosinone, dove un bambino di 10 anni è morto in seguito a una crisi respiratoria.  E’ stata aperta un’inchiesta sul decesso. I genitori, distrutti dalla notizia, hanno immediatamente sporto denuncia perché, a quanto sostengono, il bimbo avrebbe dovuto essere portato in un ospedale più attrezzato a Roma ma non è stato possibile a causa della mancanza di un’ambulanza.

Bimbo muore di Covid: tragedia a Frosinone

Secondo le ricostruzioni i familiari del bambino avevano chiesto con insistenza il trasferimento verso la Capitale, in particolare verso l’Ospedale pediatrico “Bambino Gesù”. Secondo loro questo non è stato possibile – riporta Il Messaggero–  per l’indisponibilità di un’ambulanza per il trasferimento in rianimazione a Roma. Pertanto “sul decesso è stato disposto dalla Direzione regionale Salute un Audit clinico. L’indagine interna avrà il compito di chiarire tutte le procedure messe in atto nel caso specifico. Nell’assicurare massima celerità e trasparenza si coglie l’occasione per formulare il più profondo cordoglio ai famigliari e i cari del bambino”, fa sapere in una nota l’Assessorato alla Sanitaà della Regione Lazio.

La denuncia dei genitori, l’intervento della Polizia

E’ stata chiamata anche la Polizia in ospedale per chiarire i contorni dell’accaduto. In particolare si sta verificando se davvero non fosse disponibile il mezzo per trasferire il piccolo d’urgenza a Roma. Il bambino viveva a Veroli con la famiglia. Dai primi riscontri pare che non fosse vaccinato e avesse altre complessità. La salma del bambino è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria per eseguire gli esami necessari e verificare le cause del decesso. Secondo i primi accertamenti della asl il bambino “è giunto in ospedale in condizioni già molto gravi. Sono state tentate tutte le manovre da parte dei medici ma, purtroppo, non c’è stato nulla da fare , Anche la Asl è mobilitata per chiare quanto accaduto. Ancora un’altra tragedia che non risparmia bambini molto piccoli. Era accaduto nell’aprile scorso.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

SUGERITI DA TABOOLA