Tragedia a Caserta, marocchino muore dopo aver soccorso due bambini in mare: era il gestore di un lido

martedì 7 Giugno 16:59 - di Mia Fenice
Caserta

Tragedia a Castel Volturno in provincia di Caserta. Muore dopo aver salvato a mare due bambini in difficoltà a causa delle onde. A perdere la vita, come riporta il sito dell’Ansa.it,  è stato un 42enne di origine marocchina. L’uomo,  Rahhal Amarri, si trovava da quasi vent’anni nel comune del litorale casertano, dove gestiva il lido dei Gabbiani, dove è avvenuta la tragedia.

Caserta, muore dopo aver salvato due bambini

L’uomo è riuscito a salvare due bambini, ma è stato probabilmente colto da un malore e non è riuscito a raggiungere la riva. Inutili i tentativi di rianimarlo. Il corpo è stato recuperato dalla Guardia Costiera intervenuta sul posto.

La ricostruzione del salvataggio

Come ricostruisce casertanews.it, erano le 10 quando l’uomo ha avvistato i due ragazzini in pericolo che a causa delle forti correnti non riuscivano a tornare a riva. I bambini gridavano, a quel punto il gestore del lido si è gettato in mare nel tentativo di aiutarli. È riuscito a salvarne uno, lo ha portato a riva e si è rituffato per salvare l’altro ma in acqua ha accusato un malore e di lì a poco il suo corpo esanime è riaffiorato in superfice. Un pescatore con una piccola imbarcazione ha visto il bimbo ed afferrandolo per un braccio lo ha trasportato sulla propria imbarcazione.

Altro caso, il salvataggio di un 12enne

Soltanto poche settimane fa, sempre nei pressi della zona, un 55enne di Secondigliano si è tuffato in acqua per salvare la vita ad un 12enne precipitato in acqua dagli scogli.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *