Sparatoria durante un festival musicale a Washington nel quartiere afroamericano: morti due adolescenti (video)

lunedì 20 Giugno 8:26 - di Laura Ferrari
Washington sparatoria

Due ragazzi (un 15enne e una 16enne) sono stati uccisi e altre tre persone, tra cui un agente di polizia, sono state ferite, durante una sparatoria a un festival musicale a Washington. Secondo quanto riporta l’Abc, una delle sparatorie è avvenuta in una zona ricca di bar, ristoranti e negozi dove si stava svolgendo un concerto gratuito, il «Moechella». Prima della sparatoria la polizia aveva riferito di una rissa al concerto, dove si erano radunate «centinaia di persone». Il capo della polizia metropolitana di Washington, DC, Robert Contee, ha detto ai giornalisti che diverse centinaia di persone si sono radunate per il festival musicale chiamato “Moechella”, definendolo più volte un “evento non consentito”.

Contee ha detto che la polizia si è mossa per interrompere l’evento dopo una rissa e un altro incidente che ha portato diverse persone a essere calpestate e ferite. Dopo il secondo incidente è stata recuperata un’arma da fuoco.Più tardi, sono stati sparati colpi di arma da fuoco tra la folla, ha detto la polizia.

Sparatoria a Washington: due vittime adolescenti

Secondo il quotidiano Usa Today, una delle vittime aveva 15 anni,  mentre il poliziotto è stato colpito da colpi di arma da fuoco alle gambe ed è ricoverato in un ospedale della zona. Anche gli altri due adulti feriti sono stati portati d’urgenza in ospedale e sono in condizioni stabili, secondo il capo della polizia.
Prima che gli spari risuonassero e colpissero le vittime, è scoppiata una rissa tra i partecipanti, sono state recuperate numerose armi da fuoco illegali e diverse persone sono rimaste ferite nella calca.
Mentre agenti e personale di emergenza erano sul posto per aiutare i feriti durante la fuga precipitosa, qualcuno tra la folla ha iniziato a sparare con una pistola, colpendo il quindicenne, l’ufficiale di polizia e altre persone.
La polizia ha anche recuperato un’arma da fuoco da una delle vittime, ma non crede che sia stata usata durante la sparatoria. Non c’è stato alcuno scambio di colpi tra l’uomo armato e la vittima, né l’uomo armato e la polizia.
“Gli agenti non hanno sparato”, ha detto Contee, osservando che circa 100 agenti hanno risposto. “Avevamo molti agenti nella zona, ma nessuno di loro ha sparato”.
I partecipanti hanno pubblicato un video su Twitter domenica sera di persone che corrono.

Secondo la pagina Instagram di Moechella, l’evento è stato una “manifestazione pacifica” del Juneteenth con diversi artisti musicali che si sono esibiti in U Street, un quartiere storicamente nero nella capitale della nazione, chiamato la Broadway nera. La festa infatti era stata organizzata nelle celebrazioni per la fine dello schiavismo. Il sindaco di DC Muriel Bowser ha chiesto responsabilità durante una conferenza stampa domenica sera. “Abbiamo un bambino che è stato ucciso oggi in un evento che non aveva una pianificazione adeguata”, ha detto Bowser. “Abbiamo bisogno di un po’ di responsabilità qui.”

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *