Roma, violenza alla borgata Fidene: vanno al bar per le birre, poi botte al titolare per non pagare

mercoledì 15 Giugno 9:06 - di Mia Fenice
Roma

A Roma nella Borgata Fidene due uomini sono entrati in un bar, hanno preso due birre e quando il titolare ha chiesto di pagarle lo hanno picchiato. Come racconta il Messaggero, l’uomo è stato colpito allo zigomo destro ed è caduto per terra. Un cliente si è accorto di quanto stava accadendo e ha chiamato la polizia. Alla vista degli agenti i due hanno cercato di scappare. Uno è riuscito a fuggire ma è stato individuato, l’altro è stato bloccato e arrestato. Si tratta di un romano di 40 anni, con precedenti penali ed ora è accusato di rapina. Sul posto è arrivata anche un’ambulanza, come ricostruisce il quotidiano, il titolare del bar sebbene ferito ha rifiutato il ricovero.

Il racconto del titolare del bar della borgata Fidene

«Ero dietro il bancone – ha denunciato il titolare alla polizia, come riporta il quotidiano – quando ho visto che quei due hanno preso alcune bottiglie di birre senza pagarle. Mi aspettavo che si recassero alla cassa invece ho visto che uscivano dal locale. Allora sono andato fuori per dirgli che dovevano pagare. A quel punto mi hanno risposto male e poi mi hanno picchiato. Un fatto grave, non si può permettere nessuno di comportarsi in questo modo. E sono contento che siate intervenuti in tempo per arrestarne uno».

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi