Panico in piscina: campionessa di nuoto sincronizzato sviene sott’acqua, salvata dalla sua allenatrice (video)

giovedì 23 Giugno 9:32 - di Marta Lima

Salvata dalla sua allenatrice, che già in passato era entrata in azione durante episodi di svenimento che avevano visto protagonista la sua atleta, Anita Alvarez, campionessa di nuoto sincronizzato. Momenti di panico si sono vissuti ieri nel corso della finale del singolo libero di nuoto sincronizzato ai Mondiali di Budapest. La statunitense  Anita Alvarez è stata colta da un malore subito dopo aver terminato il proprio esercizio. E’ rimasta per qualche secondo sott’acqua, fino a quando la sua allenatrice si è tuffata nella vasca per soccorrerla. Intervenuto lo staff saniario, che ha trasportato Alvarez in infermeria, dove è stata dichiarata fuori pericolo. Passato lo spavento, l’atleta è riuscita a tornare sul piano vasca per rassicurare sulle proprie condizioni di salute.

La campionessa di nuoto sincronizzato non nuova a questi episodi

“È stato davvero un grande spavento, mi sono dovuta buttare in acqua perché i bagnini non lo stavano facendo — ha raccontato a Marca l’allenatrice , colei che probabilmente con la sua prontezza ha salvato la vita di Anita —. La cosa peggiore è stata accorgersi che non respirava, lì mi sono davvero spaventata. Ora comunque si è ripresa a sta bene”. Il team Usa ha poi detto che non è la prima volta che ad Anita capita un malore simile.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *