L’allarme degli 007 israeliani ai propri cittadini: lasciate ora la Turchia, rischio rapimenti e attentati

lunedì 13 Giugno 16:32 - di Paolo Lami

Il messaggio è forte e chiaro e arriva dal ministero degli Esteri di Israele a cui gli efficientissimi Servizi segreti di Tel Aviv hanno recapitato un alert: i cittadini israeliani che si trovano in Turchia devono subito lasciare il Paese perché ci sono grossi rischi di attentati e rapimenti da parte dell’Iran.

Un allarme che non lascia dubbi. Gli israeliani che si trovano a Istanbul devono lasciare la città turca ”il prima possibile”, mentre i cittadini di Israele che hanno in programma di recarsi in Turchia devono cancellare i viaggi programmati, avverte il ministro degli Esteri israeliano Yair Lapid.

Lapid ha parlato di gravi minacce alla sicurezza da parte dell’Iran.

In particolare, il ministro degli Esteri israeliano ha citato piani sventati dalle autorità israeliane e turche di rapire civili e funzionari israeliani in Turchia.

”Gli iraniani cercano cittadini israeliani da rapire o da uccidere. E’ un pericolo reale e immediato. Chiediamo agli israeliani di non volare a Istanbul e, se non è necessario, di non volare in Turchia. Nessuna vacanza vale la vostra vita”, ha ammonito Lapid.

Il 30 maggio Israele aveva diramato un avvertimento di viaggio per la Turchia, ampiamente ignorato dai suoi cittadini.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *