Gasparri: «A Roma i cassonetti traboccano di rifiuti e le strade sono invase da topi e cinghiali»

martedì 14 Giugno 13:26 - di Italpress
Gasparri

(ITALPRESS) – «L’apertura della stazione metro di Vigna Clara costituisce un importante punto di partenza per il collegamento della zona Nord di Roma con l’area metropolitana. In una città dove il trasporto pubblico si muove prevalentemente sull’emergenza, la stazione di Vigna Clara, da sola, non basta, però, a risolvere il problema. Sono necessari interventi mirati e programmati al fine di mantenere il decoro di zone interessate da un importante flusso turistico, vista la presenza di alberghi e la vicinanza a strutture ricettive, come l’Olimpico o come il Flaminio, il vecchio stadio della Capitale da anni esposto all’incuria e lasciato abbandonato alle ortiche». Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri, commissario di Forza Italia per Roma Capitale.

«Interventi spot, seppure attesi, non aiutano alla ripresa – aggiunge Gasparri – A Roma Nord i cassonetti traboccano di immondizie, i topi circolano indisturbati tra i rifiuti e i cinghiali terrorizzano i centri abitati. Da Gualtieri ci aspettiamo il seguito di azioni che dovrebbero rientrare nella normale amministrazione, ma a Roma acquistano una dimensione straordinaria. Bene, quindi, l’apertura della stazione di Vigna Clara se accompagnata da opere strutturali che impattano sul servizio pubblico e mirano alla garanzia dell’igiene.
Ed è assurdo che in una capitale europea, così come in una qualsiasi altra città moderna, la pulizia delle strade debba essere vissuta come una conquista, quando è una regola di civiltà».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *