Milano, immigrato molesta e palpeggia tre ragazze alla fermata dell’autobus alla Stazione Centrale

domenica 15 Maggio 10:45 - di Redazione
stazione centrale

Ancora aggressioni a Milano: molestate e palpeggiate tre ragazze. Sabato notte attendevano l’autobus per tornare a casa quando un 33enne algerino le ha avvicinate. Dopo aver rivolto apprezzamenti le ha molestate palpeggiandole. È accaduto vicino alla Stazione Centrale, in piazza IV Novembre. Le tre ragazze di 19 anni spaventate si sono rifugiate all’interno dell’autobus  della linea notturna Atm N42. Ma l’uomo non ha desistito dalle sue intenzioni e le ha seguite sul bus. È stato catturato solo grazie all’intervento del dipendente Atm che ha dato l’allarme alla polizia.

Stazione Centrale, arrestato un immigrato

Gli agenti lo hanno fermato, poi grazie alla testimonianza delle ragazze hanno ricostruito quanto accaduto. Il 34enne algerino, irregolare e con diversi precedenti, è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale e sarà processato per direttissima.

De Corato: «A Milano questa tipologia di reato è in aumento del 7%»

«Dalle violenze sessuali in Duomo di Capodanno continua l’escalation di aggressioni verso le donne, spesso commesse da nordafricani». Lo dichiara in una nota l’assessore regionale lombardo alla Sicurezza, Riccardo De Corato, commentando l’arresto. «A Milano – ha  continuato – questa tipologia di reato è in aumento del 7%». Secondo l’assessore «i controlli delle forze dell’ordine sono insufficienti. La presenza dell’esercito sulle strade sarebbe un ottimo deterrente anche per prevenire questi episodi».

Altro caso, molesta e palpeggia una ragazza a Brera

Qualche settimana fa, la polizia ha fermato un uomo di 40 anni, cittadino del Bangladesh, accusato di aggressione sessuale nei confronti di una ragazza a Brera, nel centro di Milano.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi