Fa disegnare lo stemma della Juve sui capelli dei figli: romano denunciato per maltrattamento di minori

sabato 28 Maggio 13:28 - di Marta Lima
Il padre tifoso aveva convinto i figli, lui, romano, a tifare per la Zebra, ma quando li ha costretti a tagliarsi i capelli facendo disegnare dal barbiere, sul cranio, lo stemma della Juve. Una richiesta sgradita ai bambini, che a quanto pare si sono lamentati, fino a quando sulla vicenda non è caduta l’attenzione delle forze dell’ordine, che hanno denunciato l’uomo per maltrattamenti. La notizia è stata pubblicata oggi dal Messaggero, che ha svelato i dettagli della vicenda.

Lo stemma della Juve sulla testa dei figli e la denuncia

Protagonista della triste storia è un romano di 45 anni, tifoso della Juve, già protagonista di altri comportamenti vessatori. Chi ha fatto la denuncia è invece la moglie inviperita per la decisione di far disegnare lo stemma della Juve sulla testa dei due figli, di 6 e 8 anni, che di questo si erano lamentati con la mamma. “I ragazzini sono tornati a casa in lacrime e si sono lamentati con la madre, convinti che i compagni di classe, quasi tutti tifosi della Roma e della Lazio, li avrebbero presi in giro. Ora, gli atteggiamenti vessatori nei confronti della ex e dei bambini costano all’uomo l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Nell’avviso di conclusione delle indagini preliminari, il pubblico ministero ha specificato che, sommato agli altri atteggiamenti vessatori e a tratti violenti, l’obbligo di rasarsi i capelli disegnandosi sul capo lo stemma della squadra torinese della Juve, della quale il quarantacinquenne è un fan sfegatato, vale come maltrattamento”, scrive il quotidiano romano.
Dietro la vicenda, ci sarebbero anche questioni personali tra i coniugi, tra dissapori e presunti tradimenti della moglie, con la separazione della coppia e minacce successivi. Fino a quella “vendetta” a sfondo calcistico.  ch

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *