Steve Bannon: gli ucraini sono carne da macello, Trump avrebbe evitato questa guerra

lunedì 4 Aprile 8:24 - di Redazione
Bannon

“Tutti gli americani la pensano come Biden sulla guerra in Ucraina? Certo che no ed è giusto così. Questa guerra non sarebbe mai dovuta accadere. Gli ucraini sono stati usati come carne da macello“. Queste le durissime parole di Steve Bannon, ex stratega di Donald Trump, in un’intervista esclusiva che è andata in onda domenica sera a “Zona Bianca” – il programma di approfondimento condotto da Giuseppe Brindisi su Retequattro – e realizzata da Maria Luisa Rossi Hawkins.

Secondo Bannon, questa guerra non sarebbe potuta accadere durante la presidenza Trump. “Se Trump fosse stato presidente avrebbe visto che dal 2014 l’entrata della Russia in Ucraina aveva già causato 14.000 vittime e Trump avrebbe cercato un negoziato per evitare di arrivare a questo nuovo conflitto armato. La guerra è imprevedibile e stiamo giocando con il fuoco. Stiamo permettendo che un conflitto regionale possa andare in metastasi e diventare un conflitto globale. Ecco perché penso che dobbiamo stare molto attenti che i leader del mondo non spingano gli ucraini verso la loro fine”.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi