Niente tregua per la Pasqua ortodossa: attacco chimico a Odessa? Scambio di accuse Kiev-Mosca

domenica 24 Aprile 10:02 - di Mia Fenice
Kiev

Sessanta giorni di guerra in Ucraina. Quello di oggi non è un giorno qualsiasi, si festeggia la Pasqua ortodossa e non c’è stata nessuna tregua.  Ieri sera Zelensky ha comunicato che è salito a otto morti e circa 20 feriti il bilancio delle vittime dei raid missilistici russi della vigilia di Pasqua sulla città di Odessa. E ora si teme anche un attacco chimico. Nella regione di Lugansk, come riporta SkyTg24, le vittime dei bombardamenti sono state invece sei.

Ucraina, Kiev: Mosca minaccia attacco chimico a Odessa

Mosca, come riporta il sito di Rainews.it,  afferma che i servizi speciali dell’Ucraina starebbero pianificando un’operazione provocatoria con l’uso di sostanze chimiche nel porto Yuzhny a Odessa, per attribuirne la colpa alle forze armate russe e accusarle di aver preso di mira i civili. Affermazione che Kiev interpreta invece come una minaccia camuffata da avvertimento: sarebbero proprio le forze russe dunque a voler sferrare un attacco chimico sul porto ucraino, secondo il Kyiv Independent.

Il capo del centro di controllo della difesa nazionale russo Mikhail Mizintsev sostiene che il 18 aprile da Odessa è stata consegnata alla struttura in questione una cisterna con ammoniaca, mentre ai membri delle forze dell’ordine e dei servizi speciali sono stati distribuiti mezzi di protezione individuale.

Ucraina, i sistemi missilistici Iskander a 60 chilometri dal confine

È di stamattina la notizia che sistemi missilistici balistici a corto raggio Iskander-M russi sono stati collocati a 60 chilometri dal confine dell’Ucraina. Lo riporta in un tweet il Kyiv Independent sulla base dell’ultimo aggiornamento delle forze armate ucraine. Mentre l’esercito ucraino ha liberato otto insediamenti nella zona amministrativa di Kherson. Lo riporta in un tweet il Kyiv Independent. Nelle scorse 24 ore le forze armate ucraine hanno abbattuto 17 bersagli aerei russi, nel dettaglio tre aeroplani militari, cinque missili e tre droni. Lo riferisce un portavoce dell’aeronautica militare ucraina, riporta sempre  il Kyiv Independent.

Ucraina, “militari russi reclutano a forza civili in zone occupate”

Fonti militari ucraine denunciano anche che militari russi reclutano a forza civili nelle zone occupate dell’Est del Paese. In particolare presi di mira sono i giovani e i medici nelle regioni di Kherson, Zaporizhzhya e Kharkiv. A Vovchansk, nella regione di Kharkiv, sono stati costretti a seguire i militari russi paramedici e medici, per curare i russi al fronte, dopo essere stati minacciati di morte.

Atteso oggi a Kiev Blinken

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si sta preparando ad accogliere oggi a Kiev il segretario di stato americano Antony Blinken e il segretario alla difesa Lloyd Austin. L’annuncio è arrivato mentre la Russia ha continuato a bombardare le città ucraine per tutta la giornata di ieri. E’ stato lo stesso presidente ucraino a dare un primo bilancio dell’attacco missilistico su Odessa: otto morti e venti feriti.

Rapito il console onorario della Bulgaria

Sul fronte diplomatico, il console onorario della Bulgaria è stato rapito dai russi a Melitopol in Ucraina. Lo riporta l’Ukrayinska Pravda. A denunciarlo il sindaco della città, Ivan Fedorov.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *