Napoli: controlli sui prezzi del carburante, la Guardia di Finanza riscontra 14 irregolarità

venerdì 8 Aprile 11:07 - di Italpress

NAPOLI (ITALPRESS) – La Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito dei controlli programmati a seguito della riduzione delle aliquote di accisa sulla benzina e sul gasolio impiegato come carburante, ha eseguito 245 controlli riscontrando 14 casi di irregolare pubblicizzazione dei prezzi praticati, con sanzioni amministrative che vanno da 516 a oltre 3.000 euro per ogni singolo gestore. I servizi sono stati condotti su strada, attraverso il controllo di 79 automezzi per il trasporto di prodotti petroliferi e di 93 distributori stradali. Inoltre, a Pozzuoli, le Fiamme Gialle del Gruppo di Giugliano, hanno scoperto un sito di stoccaggio per vendita di Gpl completamente abusivo. Sequestrate, tra l’altro,65 bombole contenenti 755 kg. di Gpl, 2 bilance professionali. Le Fiamme Gialle hanno constatato un consumo in frode per 8,7 tonnellate in totale evasione di imposta. Denunciato un 40enne di Pozzuoli per frode in commercio e violazioni alla normativa inerente alla prevenzione incendi. A Casoria, infine, la Compagnia di Casalnuovo di Napoli ha sequestrato, all’interno di un’area, una cisterna priva di certificazione antincendio contenente 1300 litri di gasolio di contrabbando denunciando un 49enne di Casavatore.(ITALPRESS)

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *