Medvedev avverte Finlandia e Svezia: se entreranno nella Nato ci saranno conseguenze nel Baltico

giovedì 14 Aprile 10:47 - di

Arriva la reazione della Russia che avvisa la Finlandia e la Svezia: se entreranno nella Nato, Mosca prenderà alcune misure nel Baltico.

“Non si potrà più parlare di status denuclearizzato per il Baltico, l’equilibrio dovrà essere restaurato”, avverte l’ex-presidente russo Dmitry Medvedev, ora vice presidente del consiglio di Sicurezza della Russia. Che aggiunge: “finora la Russia non ha preso queste misure e non era intenzionata a farlo”.

Insomma le mosse di Biden stanno provocando una reazione a catena che fa rimpiangere l’equilibrio, sia pur precario, della Guerra Fredda..

Sanna Marin, premier della Finlandia, che condivide con la Russia un confine di circa 1.300 chilometri, ieri ha presentato al Parlamento finlandese il libro bianco con cui si illustra il cambiamento della situazione di sicurezza dopo l’invasione russa dell’Ucraina. Libro che sarà alla base del dibattito previsto nel Parlamento finlandese e che sarà prodromico alla decisione della Finlandia di aderire o meno alla Nato.

Una decisione, ha detto ieri Marin, che sarà “una questione di settimane, non mesi”.

Anche la Svezia appare intenzionata ad annunciare la decisione di aderire alla Nato prima del prossimo vertice dell’Alleanza Atlantica che si terrà a giugno a Madrid.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *