Kiev lancia un nuovo allarme sui bambini ucraini: «I russi potrebbero adottarli illegalmente»

14 Apr 2022 13:56 - di Agnese Russo
bambini ucraini

Il governo di Kiev denuncia una nuova minaccia sul futuro di migliaia di bambini ucraini: le adozioni illegali da parte di cittadini russi. In particolare, l’allarme è arrivato dal ministero degli Affari esteri, che l’ha collegato al fenomeno delle «deportazioni» dei cittadini ucraini in Russia, denunciato ormai da tempo.

Kiev denuncia adozioni illegali di bambini ucraini in Russia

«Gli occupanti continuano a deportare con la forza persone dall’Ucraina, compresi i bambini, compresi orfani, bambini privati ​​delle cure parentali e bambini i cui genitori sono morti in guerra. Pertanto, esiste la minaccia di adozione illegale di bambini ucraini da parte dei russi», è stata la denuncia del ministero degli Esteri ucraino, che si è detto «preoccupato» anche per l’intenzione del ministero dell’Istruzione della Federazione Russa di firmare “accordi” con l’Ordlo (i territori temporaneamente occupati delle regioni di Donetsk e Luhansk), che consentirebbero il trasferimento degli orfani deportati illegalmente dall’Ucraina a famiglie russe.

La richiesta di «una reazione decisa» della comunità internazionale

Secondo il ministero degli Esteri ucraino, quindi, queste azioni degli occupanti russi possono essere qualificate come sequestro di persona e richiedono anch’esse, come le altre atrocità denunciate, una reazione decisa tanto della comunità internazionale quanto delle organizzazioni internazionali competenti sulla materia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA