Atenei, “La Sapienza” di Roma si conferma prima in Italia. E guadagna un posto nella top ten europea

martedì 26 Aprile 9:33 - di Sara De Vico

Prima università in Italia. La Sapienza di Roma, il più grande ateneo d’Europa, è ottimamente piazzata tra gli atenei di tutto il mondo. E sono ben 66 le università italiane tra le prime 2mila classificate a livello internazionale.  A consegnare il primato tra le italiane all’Università la Sapienza di Roma è la classifica del Cwur, il Center for World University Rankings. Che ha analizzato 19.788 università in tutto il mondo. Arrivando così a creare una classifica delle prime 2mila per l’anno 2022-2023.

La Sapienza prima università italiana

Alla base della graduatoria ci sono 4 indicatori chiave. La qualità delle facoltà e dell’istruzione, i livelli di occupazione degli ex studenti. E le performance raggiunte dalla ricerca in ambiti internazionali. Secondo questi valori si confermano prime a livello mondiale l’Università di Harvard, il Mit di Boston e la Stanford University che restano infatti salde al loro posto rispetto allo scorso anno.

Cconferma la sua posizione anche “la Sapienza” che resta prima in Italia.  Lo Studium urbis della Capitale,  inaugurato da Benito Mussolini nel novembre del 1935,  mantiene anche il 113esimo  posto nel mondo. E guadagna una posizione in più in Europa. Con il raggiungimento del 37esimo posto. “Il primato italiano di Sapienza è una conferma prestigiosa e significativa, ottenuta in un ranking elaborato sulla base di solidi criteri oggettiv”. Così la Rettrice Antonella Polimeni. Anche in questo ambito, come già in altre classifiche internazionali, sia generali sia specifiche per singole discipline, l’Ateneo migliora le valutazioni nei principali indicatori considerati”.  Polimeni fa riferimento al recente successo dell’ateneo in ambito internazionale con la classifica Qs World university ranking. Che quest’anno ha consacrato, ancora una volta, la Sapienza prima al mondo per gli studi classici. E per la storia antica.

Guadagna un posto nella classifica europea

Nella top ten delle università italiane, tutte concentrate nelle prime 300 sulle 2mila entrate in classifica, ci sono sul podio l’Università di Padova in 170esima posizione a livello mondiale. E l’Università di Milano 179esima e, a seguire, l’Università di Bologna 181esima, l’Università di Torino 230esima, la Federico II di Napoli 238esima, l’Università di Firenze 264esima, l’Università di Pisa al 268esimo posto. E ancora  l’Università di Genova al 171esimo e, in decima posizione nella classifica italiana, si piazza l’Università di Pavia. Con il 303esimo posto tra tutti gli atenei internazionali.

Bene anche Tor Vergata. Gli esperti: si può migliorare

L’università di Tor Vergata, dodicesima in Italia, è arrivata 331esima  a livello internazionale. Mentre l’Università di Roma Tre si piazza al 683esimo posto. In tutto sono 66 gli atenei italiani rientrati nella lista Global 2000. Un buon risultato che dovrà essere però difeso. E non sarà semplice. I risultati raggiunti dal sistema universitario italiano sono buoni ma adesso servono maggiori investimenti sulla ricerca. “Altrimenti – dicono gli esperti – la competitività dell’Italia andrà in difficoltà rispetto agli altri Paesi”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *