Ucraina, FdI: «In ballo c’è la nostra libertà». Meloni: «Se cediamo, la Cina invaderà Taiwan» (video)

venerdì 11 Marzo 8:53 - di Federica Parbuoni
taiwan

In ballo non c’è solo il futuro dell’Ucraina, ma quello dell’Occidente e della nostra libertà. A ribadire l’avvertimento è stato il senatore, Giovanbattista Fazzolari, nel corso del webinar “Focus Ucraina, analisi e conseguenze”, organizzato dal gruppo di FdI al Senato. «Ciò che è accaduto in Ucraina non è giustificabile e schierarsi dalla sua parte vuol dire schierarsi a difesa della nostra libertà, perché se cediamo oggi, domani l’imperialismo russo colpirà altri Stati europei», ha detto Fazzolari, mentre Giorgia Meloni avvertiva sui rischi globali, portando l’esempio della Cina con Taiwan.

Fazzolari: “Se cediamo, l’imperialismo russo colpirà altri Stati”

«In politica c’è un tempo per discutere e uno per sollevare perplessità, e Fratelli d’Italia non ha mai rinunciato ad esporre la propria posizione quando si è trattato di scelte discutibili. Ma ora è il momento in cui non c’è spazio per alcuna ambiguità», ha avvertito il senatore di FdI, richiamando al fatto che questa compattezza è cruciale non solo per il destino di Kiev.

Il “colpo di mano” di Putin dopo le “debolezze occidentali”

«È chiaro infatti che, proprio dopo aver assistito alle tante debolezze occidentali, dal vergognoso ritiro delle truppe in Afghanistan voluto da Biden alla fallimentare gestione del Covid, la Russia abbia deciso di cogliere l’occasione per attuare un colpo di mano e sondare le reazioni. Ovviamente però Putin, avendo perso il contatto con la realtà, pensava di risolvere in poco tempo la vicenda e non si aspettava minimamente la reazione eroica dell’Ucraina e del suo premier, poche se ne sono viste così nella storia», ha aggiunto Fazzolari nel corso dell’incontro online al quale hanno partecipato anche il capogruppo Luca Ciriani, il vicepresidente del Senato, Ignazio La Russa, il presidente del Copasir, Adolfo Urso, e l’ambasciatore Giulio Terzi di Sant’Agata.

Meloni: «Se abbandoniamo Kiev, la Cina punterà Taiwan»

Il tema di cosa potrebbe accadere se si cedesse sull’Ucraina è stato affrontato anche da Giorgia Meloni, che, nel corso della sua intervista al Corriere.it, ha allargato lo sguardo anche oltre i confini europei. «Pensare che si risolva tutto abbandonando gli ucraini non ha senso. Una sconfitta rovinosa di Kiev provocherebbe un effetto domino per tutto l’Occidente. Anche con la probabile invasione di Taiwan da parte della Cina. Le conseguenze per noi occidentali sarebbero gigantesche», ha avvertito Meloni, ribadendo il sostegno di FdI alla linea di fermezza adottata verso Mosca.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *