Strage di bambini a Kharkiv. Putin indifferente: nel Donbass ne hanno uccisi oltre 500

sabato 5 Marzo 15:24 - di Francesco Severini
Putin

Vladimir Putin torna a parlare. E come sempre è difficile scindere la verità dalla propaganda nelle sue parole, citate dall’agenzia Tass. Il presidente russo ha parlato ad un evento in vista della Giornata della donna e ha definito difficile la decisione sull’operazione militare in Ucraina.

Putin cita le vittime del Donbass

Ha poi citato le vittime del Donbass, quasi a giustificare le morti provocate dall’invasione russa in Ucraina. “Dall’inizio delle ostilità nel Donbass” nel 2014 “sono state uccise 13-14mila persone, tra cui oltre 500 bambini“, ha detto. Non a caso ha citato i bambini, per controbilanciare l’orribile notizia giunta da Kharkiv, dove si parla di cento bambini uccisi o feriti nel corso degli attacchi che non hanno risparmiato asili, scuole e orfanatrofi. In un solo giorno le vittime, in città, sarebbero circa 2000. A denunciare la strage era stato il presidente del Consiglio regionale, Serhiy Chernov.

Putin: le sanzioni equivalgono a una dichiarazione di guerra

Ma per Putin le cose stanno andando secondo i piani. ha inoltre ribadito che “le sanzioni contro la Russia equivalgono a una dichiarazione di guerra”. Così come “la Federazione Russa considererà qualsiasi tentativo da parte di altri Paesi di stabilire una no-fly zone sull’Ucraina come una partecipazione alle ostilità”.

“Tutto sta procedendo secondo i piani in Ucraina” ha aggiunto, assicurando di non avere sul fatto “che l’esercito russo raggiungerà tutti i suoi obiettivi”.”Sono state distrutte quasi tutte le infrastrutture militari dell’Ucraina e l’eliminazione della difesa aerea è stata praticamente completata”.

Lavrov: Zelensky ha una “frenesia militarista”

Contemporaneamente il ministro degli Esteri russo Lavrov è tornato ad attaccare il presidente ucraino Zelensky. “E’ dispiaciuto – ha detto – che la Nato non intervenga, vuol dire che non vuole risolvere il conflitto con la diplomazia. Cerca di provocare il conflitto contro la Russia con la partecipazione della Nato”. E ancora: “Ha una frenesia militarista“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *