Pavia, morde la figlia perché troppo occidentale. Meloni: “Non c’è spazio per chi non rispetta la nostra cultura”

martedì 15 Marzo 11:42 - di Redazione
troppo occidentale

Arriva dalla provincia di Pavia l’ultima storia di una ragazzina vessata dai suoi familiari perché “troppo occidentale”. Protagonista una 16enne figlia di una famiglia egiziana che, al culmine dell’ennesimo litigio, è stata anche morsa dalla madre. Un gesto che ha spinto la giovane a scappare di casa e a rivolgersi ai carabinieri, raccontando quello che era costretta a subire per il suo desiderio di vivere e vestirsi come tutti i suoi coetanei e compagni di classe.

La 16enne morsa dalla madre perché “troppo occidentale”

A dare notizia del caso è stato Il Giorno, spiegando che la ragazza ha raccontato di essere stata morsa dalla madre per ben due volte sul braccio sinistro, perché non voleva seguire rigidamente i dettami dell’Islam. La ferita è stata medicata e refertata dal personale sanitario che l’ha soccorsa, dopo essere stato chiamato dai carabinieri della stazione locale, cui la ragazza si era rivolta per chiedere aiuto. Sul caso, quindi, è intervenuto il Tribunale dei minori di Milano, che ha affidato temporaneamente la 16enne ad alcuni parenti. Le indagini dei carabinieri, inoltre, hanno consentito di ricostruire i fatti e, dopo i primi accertamenti, per la madre, una donna di 40 anni, è scattato il deferimento, in stato di libertà, con l’ipotesi di reato di abuso di mezzi di correzione e disciplina. Sono comunque in corso ulteriori approfondimenti.

Meloni: «Nessuno spazio per chi non rispetta la nostra cultura»

«In Italia non c’è spazio per chi non è in grado di rispettare la nostra cultura, arrivando a soffocare la libertà altrui. La mia solidarietà a questa ragazza, “colpevole” solo di voler vivere e vestire da occidentale», ha commentato su Facebook Giorgia Meloni.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *