Meloni incontra l’incaricato d’Affari Usa: trovare forme di condivisione dei costi delle sanzioni alla Russia

mercoledì 2 Marzo 18:50 - di Angelica Orlandi
Meloni

Giorgia Meloni ha incontrato questa mattina a Roma l’Incaricato d’Affari ad interim presso l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia, Thomas Smitham. Tra i temi al centro del colloquio naturalmente c’è il conflitto tra Russia e Ucraina e i rapporti bilaterali tra Italia e Stati Uniti. La leader di FdI  ha confermato la netta condanna nei confronti dell’aggressione russa alla sovranità e all’integrità territoriale di Kiev. E ha ribadito l’esigenza che la comunità internazionale continui a lavorare in modo unito per arrivare alla cessazione delle ostilità.

Meloni all’incaricato d’Affari Usa: “Trovare meccanismi di condivisione dei costi delle sanzioni”

In questo quadro Meloni ha posto a Thomas Smitham una questione ben chiara: la necessità di lavorare a meccanismi di condivisione da parte dell’intero blocco occidentale dei costi sui sistemi economici e finanziarie delle giuste sanzioni comminate alla Federazione Russa. I nodi della grave situazione di crisi Giorgia Meloni li aveva posti sul tappeto uno ad uno nell’intervento di martedì alla Camera sotto gli occhi del premier Draghi. Aveva sottolineato, tra le altre cose, proprio questo aspetto: “Dobbiamo pretendere che l’Unione europea crei un fondo cospicuo per ristorare le nazioni maggiormente colpite dalle sanzioni: parlo di soldi a fondo perduto, non di altri debiti”.

Meloni a Smitham: “Lavorare per arrivare alla cessazione delle ostilità”

Un incontro proficuo che segue le interlocuzioni internazionali che Giorgia Meloni sta intraprendendo in questi giorni: appena tornata da Orlando, dalla convention dei repubblicani Usa ha subito  voluto incontrare a Roma l’Ambasciatore d’Ucraina in Italia, Yaroslav Melnyk. Con il quale aveva condannato ancora una volta l’inaccettabile violazione del diritto internazionale e della sovranità ucraina da parte della Federazione Russa. All’Incaricato d’Affari ad interim presso l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia, Thomas Smitham, Meloni ha riaffermato – come aveva fatto al congresso Usa dei conservatori- l’ importanza “della compattezza della risposta della comunità internazionale”. E la condivisione dei costi delle giuste sanzioni a Mosca da parte del blocco occidentale è sicuramente un tema chiave da mettere sul tavolo del dibattito.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *