E’ morto il papà di Camilla Canepa, la 18enne deceduta un anno fa dopo il vaccino AstraZeneca

sabato 26 Marzo 16:35 - di Riccardo Angelini
Camilla Canepa

E’ morto per un malore improvviso Roberto Canepa, padre di Camilla, la 18enne morta il 6 giugno dell’anno scorso dopo la somministrazione del vaccino Astrazeneca. L’ uomo, che aveva 53 anni, si è sentito male nel tardo pomeriggio di venerdì a Zoagli dove stava passeggiando con alcuni amici.

Il malore, un attacco cardiaco, è stato fulmineo: Canepa si è accasciato e nonostante i soccorsi immediati è morto. La notizia si è sparsa velocemente a Sestri Levante dove Canepa gestiva una agenzia immobiliare. Non è il solo lutto avvenuto nella famiglia canepa dopo la tragica morte di Camilla.

Un mese dopo la sua morte era morto il nonno della ragazza, Carlo Canepa, che era rimasto assai provato dalla scomparsa della nipote. Roberto Canepa lascia la moglie e Beatrice la sorella maggiore di Camilla.

Camilla morì il 6 giugno del 2021 dopo il ricovero al San Martino di Genova per una trombosi al seno cavernoso. Aveva ricevuto il siero anti Covid di AstraZeneca il 25 maggio nell’open day per gli over 18. I primi sintomi erano sopraggiunti il 3 giugno. Secondo la perizia disposta dalla Procura la ragazza non aveva malattie pregresse, anche se all’inizio si era parlato di una malattia del sangue, e dunque il suo decesso è riferibile alla somministrazione del vaccino anti Covid.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *