Droga a Roma, maxi blitz dal centro alle periferie: tra romani e stranieri 14 pusher in manette

5 Mar 2022 15:15 - di Martino Della Costa
droga

Il traffico di droga fa scorrere fiumi di sostanze stupefacenti lungo le arterie della capitale e fino al cuore della città eterna. Un mercato in mano, indifferentemente, a criminalità locale e di importazione estera. Un mondo fuori legge a cui, nelle ultime 48 ore, le forze dell’ordine dislocate su un ampio territorio, hanno inferto un colpo non da poco. Una bordata che ha reciso, dalle radici ai rami, diverse organizzazioni attive sul campo.

Droga a Roma, controlli serrati dal centro alle periferie

Per esempio, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno eseguito una serie di blitz antidroga nel centro della Capitale e nelle periferie. Operazioni che hanno portato all’arresto di 14 persone con le accuse, a vario titolo, di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di armi. Nel frattempo, i Carabinieri della Stazione Roma Tor Vergata, attivi su un altro fronte urbano, hanno arrestato un 65enne romano, con precedenti. I militari lo hanno fermato per un controllo mentre era a bordo della sua autovettura in via degli Archetti, e lo hanno trovato in possesso di un ingente quantitativo di droga.

Un maxi blitz che ha portato all’arresto di 14 persone in 48 ore

I Carabinieri, infatti, hanno rivenuto e sequestrato 2.353 dosi di cocaina, per un peso complessivo di 1,350 kg, 2 panetti della stessa droga per un peso complessivo di 400 g, materiale idoneo al confezionamento, due bilancini di precisione e 2.890 euro, ritenuti provento di attività illecita. La droga era nascosta all’interno di un vano, ricavato modificando il cruscotto anteriore lato passeggero, con apertura meccanica. Non solo. allargando il cerchio delle investigazioni, è finito in manette anche un 21enne di origini cubane che, al termine di un’attività info-investigativa effettuata dai Carabinieri della Stazione Roma La Storta, hanno fatto scattare un blitz all’interno dell’appartamento del giovane. Dove hanno rinvenuto 37 g di cocaina, 31 g di hashish e la somma di 500 euro in contanti.

Fermi, perquisizioni e sequestri coinvolgono romani e stranieri

E dalla periferia al centro, in via F.Borromeo, in zona Primavalle, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un 27enne romano. L’uomo aveva con sé 7 “panetti” di hashish. Per un peso complessivo di circa 700 g. E circa 1700 euro in contanti. Non molto distante, i Carabinieri del Nucleo Operativo Roma San Pietro hanno “pizzicato” un 33enne del Gambia in via Francesco Cancellieri. Gli uomini dell’Arma hanno sorpreso il pusher in flagrante mentre cedeva un involucro di eroina ad un altro soggetto, dietro il compenso di 50 euro. Ed è scattato il fermo.

Qualcuno reagisce anche aggredendo i carabinieri che lo fermano…

Gli stessi Carabinieri hanno anche arrestato due cittadini della Guinea, di 44 e 26 anni, sorpresi, in concorso tra loro, a cedere 3 dosi di eroina ad una 43enne romana in viale della Serenissima. Fermati e perquisiti, i due sono stati trovati in possesso di altre 4 dosi della stessa droga. Oltre che di 150 euro. Ora il 44enne dovrà rispondere anche di resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale, perché ha colpito i Carabinieri con calci e pugni nel tentativo di fuggire.

Fiumi di droga e lauti guadagni dal cuore della capitale alla arterie periferiche

In zona Portuense, invece, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur, hanno arrestato un 56enne che, dopo essersi mostrato con un atteggiamento nervoso, ha spinto i militari ad eseguire un controllo approfondito. La perquisizione personale e domiciliare ha permesso ai Carabinieri di rinvenire e sequestrare circa 1.2 kg di marijuana, 300 gr di hashish, 370 g di cocaina e una pistola Smith Wesson calibro 357 magnum, in perfette condizioni, di cui era stato denunciato il furto nel 2015. Pertanto illecitamente detenuta, e con 6 colpi calibro 38 special.

Ancora droga shaboo in circolazione…

Ma, dalla criminalità locale a quella di importazione estera, come anticipato, il traffico di droga nella capitale parla diverse lingue. E allora, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro hanno arrestato due cittadini delle Filippine di 31 e 25 anni, fermati in viale Jonio a bordo di un’utilitaria. E trovati in possesso di circa 3 g di shaboo e la somma contante di 480 euro. Mentre i militari del Nucleo Scalo Termini, in azione in via Giolitti, hanno controllato un 26enne tunisino, senza fissa dimora, poiché notato in atteggiamento sospetto.

Pusher di ogni provenienza di stanza a Roma: da Catanzaro al Senegal

Guarda caso, in effetti, i carabinieri in servizio sul caso hanno trovato il giovane straniero in possesso di 6 involucri di hashish, occultata all’interno del cavo orale. La successiva perquisizione personale ha consentito di rinvenire anche un coltellino multiuso, verosimilmente utilizzato per il confezionamento delle dosi. Infine, in manette è finito anche un pusher 65enne, originario di Catanzaro ma residente a Roma. Che i Carabinieri della Stazione Roma Ottavia, all’esito di un controllo, hanno trovato in possesso di 14 dosi di cocaina e 2.455 euro.

Tutti gli arresti sono stati già convalidati

Contestualmente, i Carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca arrestavano un 21enne del Senegal, sorpreso in via Santa Rita da Cascia a cedere dosi di cocaina ad un acquirente, identificato e segnalato alla Prefettura. Tutti gli arresti sono stati già convalidati. Al momento ci si trova nella fase delle indagini preliminari, per cui per tutti gli indagati vige il principio di presunzione di innocenza fino a sentenza definitiva.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA