Droga, si fingevano agenti per rubare la droga alle bande rivali: arrestati 31 stranieri

mercoledì 2 Febbraio 9:05 - di Agnese Russo
droga

Una vasta operazione anti droga, coordinata dalla procura di Milano, ha portato nella notte all’arresto di 31 persone, di origine straniera. Carabinieri e polizia hanno inoltre sequestrato oltre 640mila euro e 800 chili di stupefacenti, che sul mercato avrebbero fruttato diversi di milioni di euro all’organizzazione criminale, che agiva nel Nord Italia e nelle province di Roma e Forlì-Cesena. Fra le partite di droga sequestrate anche un unico carico di 313 chili di hashish trasportato a bordo di un tir. Dall’indagine è emerso che gli indagati in alcuni casi si erano finti esponenti delle forze dell’ordine per sottrarre la droga a bande rivali, nel corso di false perquisizioni.

La punta di un iceberg

La conclusione delle indagini ha portato, in realtà, all’acquisizione di elementi di reità a carico di 81 persone, sia italiani che stranieri, perlopiù nord-africani, nei confronti dei quali gli inquirenti hanno mosso complessivamente 186 capi di imputazione. Dei numerosi soggetti indagati, però, solo 25 sono quelli per cui la Procura di Milano si è dichiarata competente in relazione ad almeno 60 episodi di spaccio, trasporto e compravendita di sostanze stupefacenti del tipo hashish, marijuana e cocaina (tra tentati e consumati), il porto illegale di armi comuni e da guerra, mentre per gli altri soggetti si attendono le determinazioni delle altre procure territorialmente competenti.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi