Delmastro: “Le imprese del green possono supplire al 20% del gas russo. Cingolani sblocchi le autorizzazioni”

mercoledì 9 Marzo 10:43 - di Agnese Russo
gas russo

Sbloccare subito le autorizzazioni per le imprese che lavorano nel settore dell’energia pulita, in modo da metterle in condizione di supplire alle carenze del gas russo. A chiederlo è Fratelli d’Italia, dopo che ieri il ministro per la Transizione ecologica, Roberto Cingolani, ha spiegato che «ragionevolmente 24-30 mesi dovrebbero consentirci di essere completamente indipendenti» rispetto all’importazione di gas russo.

Delmastro: «Cingolani sblocchi subito le autorizzazioni»

«Il ministro Cingolani annuncia, urbi et orbi, che l’Italia sarà energeticamente autonoma dalla Russia entro 24 mesi. Al di là degli annunci, è consapevole che le imprese che lavorano nella energia pulita sono pronte a fare investimenti per 85 miliardi, supplendo al 20% del gas importato dalla Russia, senza chiedere nulla se non lo sblocco delle autorizzazioni?», ha domandato il deputato di Fratelli d’Italia, Andrea Delmastro. «Al posto degli annunci, Cingolani assicuri che sbloccherà oggi stesso le autorizzazioni. Diversamente – ha avvertito Delmastro – di Cingolani rimarranno gli annunci e dell’autonomia energetica solo gli echi dei proclami».

La prospettiva di «24-30 mesi» per l’indipendenza dal gas russo

Ieri il ministro per la Transizione ecologica aveva spiegato che «noi dalla Russia importiamo ogni anno all’incirca 29 miliardi di metri cubi di gas, ovvero poco più del 40% del che importiamo. Questi vanno sostituiti». «Al momento – ha aggiunto Cingolani, ospite di Agorà Extra – abbiamo fatto un’azione estremamente rapida ed entro primavera inoltrata circa 15-16 miliardi di metri cubi saranno rimpiazzati da altri fornitori in altre zone del mondo. Ne rimane, quindi, poco meno della metà e su questo stiamo lavorando con impianti nuovi, rigassificazione e altri contratti di lungo termine, rinforzo delle nostre infrastrutture. Ragionevolmente 24-30 mesi – è stata la stima del ministro – dovrebbero consentirci di essere completamente indipendenti».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *