Ucraina, Fazzolari smaschera le «menzogne» di Renzi sui profughi: «Da lui ignoranza e malafede»

26 Feb 2022 16:52 - di Agnese Russo
renzi

Insiste Matteo Renzi nel tirare in ballo Visegrad e il regolamento di Dublino nella questione dei profughi ucraini. Da ieri, infatti, il presidente di Italia Viva va accostando la loro vicenda a quella dei migranti economici, sventolandola in una serie di uscite che hanno tutta l’aria di essere propaganda sulla pelle di gente che scappa dalla guerra. «Matteo Renzi anche oggi ripete le sue menzogne su migranti, FdI e Stati di Visegrad. Per ignoranza e per malafede, due elementi dei quali abbonda», ha commentato il senatore di FdI, Giovanbattista Fazzolari, dopo che il leader di Iv ha infilato anche Fratelli d’Italia nel suo spericolato ragionamento.

Le sparate di Renzi su profughi, Visegrad e FdI

«Le persone che fuggono dalla guerra hanno diritti all’accoglienza nell’Ue. Siamo pronti a dare una mano a polacchi e ungheresi per accogliere i profughi perché è un principio di civiltà e ricordiamo ai Paesi di Visegrad e ai loro epigono italiani che lo stesso principio vale, valeva e varrà quando profughi vengono dall’Africa», ha detto Renzi all’assemblea di Iv. «Ai Paesi di Visegrad ricordiamo che è tempo di superare il Trattato di Dublino e a Fratelli d’Italia, nipoti d’Ungheria, che continuano a non vedere la necessità di cambiare le regole, dico che l’interesse nazionale non si fa in modo intermittente sulla base degli alleati internazionale che si scelgono», ha sostenuto ancora Renzi.

Fazzolari: «Da Renzi bugie per ignoranza e malafede»

«Renzi anche oggi ripete le sue menzogne su migranti, FdI e Stati di Visegrad. Per ignoranza e per malafede, due elementi dei quali abbonda», ha dunque replicato Fazzolari, ricordando che «la Polonia già ospita due milioni di ucraini sul suo territorio, anche per solidarietà con un popolo in guerra dal 2014. E oggi apre le sue frontiere a chi sta scappando da una guerra vera, a differenza dei finti profughi, per lo più pakistani, bengalesi, nord africani, cari alla sinistra solo per alimentare il circuito marcio del business dei disperati nel quale prospera».

«Dublino riguarda profughi veri, non immigrati illegali»

«Renzi parla di regolamento di Dublino, ma evidentemente non lo ha mai letto, altrimenti saprebbe che riguarda profughi e richiedenti asilo (veri), e non gli immigrati illegali per ragioni economiche, cioè quelli che sbarcano in Italia, come anche il suo idolo Macron ha ribadito più volte. Per fortuna la pochezza politica di Renzi e le sue continue menzogne – ha concluso Fazzolari – sono ormai ben note agli italiani, viste le infine percentuali di Italia Viva».

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA