Sanremo: nottataccia di Jovanotti per Gianni Morandi. Che chiede perdono e viene graziato

mercoledì 5 Gennaio 10:36 - di Angelica Orlandi
gianni morandi

«Questa volta l’ho fatta grossa. Ho sbagliato a postare inavvertitamente su Facebook un video con dei frammenti della canzone che devo cantare a Sanremo. Mi ostino a fare da solo ma sono proprio un imbranato!». Così Gianni Morandi su Facebook si scusa per il primo scivolone festivaliero. È stato “graziato” (con non poche polemiche annesse). Parteciperà lo stesso sul palco dell’Ariston. Aveva postato sul social il video, poi rimosso, nel quale parlava di “Apri tutte le porte”, la canzone scritta da Jovanotti che si sentiva in sottofondo e che è in gara.

Gianni Morandi, nessuna squalifica e polemiche

La Direzione artistica del Festival – d’accordo con Rai1 – l’ha salvato definendo «puro inconveniente tecnico» l’incidente. Nessuna squalifica per Morandi, quindi. «Appena mi sono accorto l’ho cancellato», afferma il cantante su Facebook. «Ma qualcuno l’aveva gia visto. Sono affranto, dispiaciuto e mi scuso moltissimo. Forse da oggi è meglio che dei social se ne occupi Anna”, conclude Morandi. Il che provoca la reazione polemica di Sergio Cerruti, presidente di Afi. «L’intervento miracoloso della direzione artistica arriva in tempo per incolpare il tutore della mano destra del cantante…».

Jovanotti racconta la telefonata con l’artista

«Due tipi da spiaggia! Quando ho visto il nome di Gianni Morandi illuminarsi nel cellulare ho risposto. E una voce cavernosa mi ha detto: “Lorenzo, siamo nei guai, credo di aver fatto un casino. Mi sono sbagliato, ho questa mano che quando uso il cellulare confonde i tasti…”». Lo racconta Jovanotti. «E niente, il resto molti di voi lo avranno letto in giro. Comunque dopo una giornata e una notte di mani nei capelli, la cosa si è risolta nel migliore dei modi».

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi